Sanità, i passi avanti delle Regioni

«Le Regioni considerano fondamentale e non più rinviabile l'applicazione dei costi standard: una questione che abbiamo per primi proposto come Conferenza delle Regioni e che ora vogliamo accelerare». E' quanto scrivono le Regioni al termine della seduta odierna della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome dedicata al Patto per la Salute.

«Occorre partire da subito - proseguono i governatori - sapendo che l'applicazione per l'anno 2013 sarà di tipo sperimentale, mentre il 2014 sarà l'anno dell'applicazione a regime».

Le Regioni chiederanno inoltre un incontro al ministro della Salute Lorenzin «che condivide con noi la necessità di accelerare il buon lavoro già avviato sul Patto per la salute, confermando in quella sede la nostra decisione di approvare in Conferenza Stato-Regioni il decreto che individua le 5 Regioni di riferimento per partire subito sperimentalmente sui costi standard già nel riparto 2013, considerando che siamo alla fine dell'anno, e nel 2014 si andrà a pieno regime. Sottoporremo inoltre al ministro una proposta innovativa per migliorare ulteriormente la definizione dei costi standard e la loro applicazione».