Quantcast

Madonna Fore, si protesta anche il 2

«Quando l’assessore Moroni si limita solo all’inaugurazione allora i lavori escono bene e degni di apprezzamento, come il parco giochi del Castello, quando si impegna personalmente con i suoi Lavori Pubblici allora esce scandalo e degrado come i “Bagni in Bella Vista“ dell’Assessore Moroni alla Madonna Fore». A dichiararlo in una nota, il comitato per la raccolta firme per la salvaguardia di Madonna Fore.

«Per questo continuiamo la raccolta firme - si legge ancora - sabato mattina 2 novembre sul piazzale del mercato di Piazza d’Armi e domenica mattina 3 Novembre a Piazza Italia davanti al giornalaio di Piazza Italia antistante alla caserma dei Carabinieri. Le numerose firme raccolte indirizzate al Sindaco Cialente e quelle che raccoglieremo, sono la dimostrazione che gran parte degli aquilani ma soprattutto tutti gli amanti della montagna e della Madonna Fore sono contrari a tali opere invasive, impattanti e degradanti di tutto il territorio circostante».

«Anche l’impianto di illuminazione - conclude la nota - è un scempio che altera di fatto l’ambiente, una ulteriore violazione della natura, per questo ci rivolgiamo anche all’Assessore al Turismo De Santis, che tanto si impegna per promuovere il territorio, affinché intervenga per salvaguardare uno dei percorsi religiosi della nostra città».