Quantcast

Sanità, nomine manager: «Da un anno applico norma Stato»

«Il Pd non si è accorto che risale al 2012 la delibera commissariale con la quale si estromette la politica dalla nomina dei manager. Questa superficialità ha dell'imbarazzante per chi aspira a governare la Regione». Per il Commissario ad acta per la Sanità e presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi, che interviene rispetto all'annuncio del gruppo del Pd in Consiglio regionale di voler presentare una risoluzione, con cui chiedere che i manager siano selezionati su base curriculare, è «stupefacente che si possano commettere tali errori di disattenzione in una materia che tocca profondamente le corde dei cittadini».

«E' proprio per questo che l'Abruzzo, prima Regione in Italia, grazie a una pronta reazione del Commissario ad acta - insiste Chiodi - ha recepito le indicazioni di una norma nazionale, e non del Pd, e con l'Agenas ha rinnovato l'Albo regionale, indicando nella competenza e nella ricchezza e specificità curriculare il criterio guida per la scelta delle figure manageriali. Quindi è una realtà, proprio in Abruzzo, il criterio meritocratico nella selezione dei direttori generali delle Asl. Forse il Pd pensa troppo a sé e talmente poco ai cittadini da trovarsi sempre un passo indietro».

La delibera commissariale di recepimento della norma nazionale è del 16 ottobre del 2012 numero 674. Sul portale della Regione è possibile leggere l'elenco degli idonei alla nomina a direttore generale delle Asl.