Quantcast

Giovani amministratori abruzzesi a ‘Scuola per la democrazia’

«Nei giorni 25-26-27 ottobre i giovani amministratori dei Comuni (Gabriella Sette Comune Pizzoli, Roberta Pacifico Comune Barisciano, Erika Iacobucci Comune Scontrone, Paolo Monacelli Comune Alfedena, Franco Campitelli Comune di Canzano, Antonio Iannucci Comune Barrea) della Provincia dell’Aquila e Teramo hanno avuto l’opportunità e l’onore di partecipare al corso di formazione “La sfida per i Comuni: il marketing territoriale, economia, cultura, ambiente” organizzato e promosso dalla Associazione Italiadecide presieduta dal presidente Luciano Violante e hanno raccolto la sfida lanciata durante le tre giornate di studio di sorreggere “il cielo”, metafora della buona amministrazione con tenacia, responsabilità e sacrificio, ma soprattutto coraggio e fantasia. La formazione deve essere intesa come un volano per lo sviluppo dell’intero paese; il motto della scuola per la democrazia quest’anno “L’Italia diversamente unica”». A comunicarlo, attraverso una nota, è l'Anci Giovani Abruzzo.

«Il corso ha, infatti, fornito strumenti e metodologie giuridico/amministrative - si legge nella nota - da poter utilizzare sul proprio territorio per valorizzare le risorse presenti e per costruire un dialogo costruttivo con i vari stakeholders. Presente alla prima giornata di lavoro il ministro per i Beni e le Attività culturali e il Turismo Massimo Bray, che ha dichiarato nel suo intervento che non basta il potenziale turistico ma serve la strategia, ogni cittadino deve essere infatti un operatore turistico del territorio e dell’Italia tutta. L’onorevole presidente della camera dei Deputati Laura Boldrini ha chiuso i lavori ribadendo che i vertici della politica hanno il dovere di dare concretezza ai sogni dei giovani».

«Il corso - conclude la nota - si è tenuto nella Regione della Valle D’Aosta, nella splendida cornice della città di Aosta e per ringraziare dell’ospitalità ricevuta ci è stata fornita l’occasione, dal presidente della Regione A. Rollandin e dal presidente del Consiglio Regionale E. Rini di avere un incontro istituzionale per lo scambio del gagliardetto della Regione Abruzzo. E’ doveroso ringraziare l’assessore Regionale Paolo Gatti che ci ha affidato il gagliardetto e di rappresentare, quindi, la nostra Regione al di là di qualsiasi colore politico».