Quantcast

Censimento: Gamal, più calma e meno minacce

Più informazioni su

Il consigliere Gamal Bouchaib in una nota chiede «più calma e meno minacce in merito al censimento».

«Conosco la sensibilità dell'assessore Pelini - si legge in una nota giunta in redazione - al quale chiedo per tutti, aquilani e stranieri, un po' più di calma e di compostezza nelle dichiarazioni che non possono che favorire l'esito arduo dell'assessorato che ricopre Pelini».

Il consigliere aggiunto Gamal aggiunge sulla vicenda del censimento Progetto Case, Map e altre categorie di assistenza: «ritengo essenziale una ricognizione del problema che rischia di diventare un caso da Striscia qualora si riduce a minacce e basta: dobbiamo dare alle persone la possibilità temporale e di rete per poter adempiere a tutto ciò nulla togliendo al senso civico e di legge che l'assessore giustamente richiama ma la nostra gente oggi non chiede favori ma semplificazioni».

«Tutti vogliono pagare ma tutti vogliono anche capire per cui chiedo all'assessore Pelini una proroga chiarificatrice per poter capire insieme(amministrazione locale, sindacati e associazioni di categoria) il da farsi in un modo comprensibile e esaustivo per far valere come ultima ratio modalità estreme perché nella mia gente straniera c'è chi a stento legge l'arabo classico».

Più informazioni su