«Riaprire le ‘case chiuse’», raccolta firme a Carsoli

Anche il Comune di Carsoli (L'Aquila) si è attivato per raccogliere firme a sostegno del referendum per l'abrogazione parziale della legge Merlin che nel

1958 decretò la chiusura delle 'case di tolleranza'.

Secondo i promotori del quesito referendario, «con la

riapertura delle 'case chiuse', si garantirebbe l'eliminazione della prostituzione dalle strade e maggiori controlli sanitari; senza dimenticare poi la questione fiscale». Gli interessati si dovranno presentare entro mercoledì 16 ottobre, con un valido documento di riconoscimento, all'ufficio del segretario comunale aperto con questi orari: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13; martedì e giovedì anche il pomeriggio, dalle 15 alle 17.

Fino a martedì 15 ottobre, sempre con il medesimo procedimento, sarà possibile firmare la proposta di legge di iniziativa popolare per l'abrogazione del gioco d'azzardo. La richiesta di referendum è stata depositata lo scorso 30 settembre, mentre c'è ancora tempo per il deposito delle 500 mila firme necessarie affinchè la Cassazione possa dare il via libera alla consultazione.

[url"Torna alla Home Targato Az"]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=221[/url]