Berlusconi a L’Aquila, idea folkloristica

«Quella di Del Corvo mi sembra un’idea folkloristica, oltre che non desiderata e non realizzabile».

Lo afferma la presidente della Commissione di Vigilanza e Garanzia del Consiglio provinciale dell’Aquila, Lucia Pandolfi, commentando l’invito rivolto ieri con una lettera aperta dal presidente della Provincia, Antonio Del Corvo, al leader del Popolo della libertà Silvio Berlusconi, a essere «ospite della Provincia per svolgere attività di utilità sociale a favore della ricostruzione post-sisma».

«Del Corvo dovrebbe conoscere la materia prima di parlare e sapere in che cosa consistono, secondo legge, i lavori socialmente utili», sottolinea la Pandolfi.

«Per quanto concerne l’opera portata avanti da Berlusconi subito prima e successivamente al sisma – prosegue – è meglio sorvolare, viste la destrutturazione e desocializzazione che ne sono conseguite e, a tacere d’altro, le numerosissime inchieste giudiziarie che ne sono scaturite a danno della trasparenza amministrativa e che hanno coinvolto, come noto, anche il nostro ente».