Quantcast

Avezzano, Centro Democratico cambia assessore

Ad un anno dall'inizio del mandato della giunta Di Pangrazio alla direzione del Comune di Avezzano, il segretario abruzzese di Centro Democratico, Gino Milano, e il segretario cittadino, Pierluigi Di Stefano, scrivono al sindaco Di Pangrazio «per poter compiere la prima complessiva verifica sull’andamento amministrativo e sulla sua conformità al programma elettorale, ma anche per effettuare quella reimpostazione della Giunta che renda la medesima sempre più pienamente in linea con la compagine politica che la sostiene, alla quale si richiama e della quale è espressione».

Un anno fa «la crescente diffidenza dei cittadini verso la politica come “sistema”, - scrivono i due segretari - il dissolversi dei partiti Ti determinarono a formare una Giunta cosiddetta “tecnica”, con persone di qualità chiamate a ricoprire le funzioni assessorili».

«La designazione della Professoressa Patrizia De Michelis, con i suoi requisiti di preparazione ed esperienza, ha incontrato la Tua approvazione. E siamo certi che Tu abbia potuto constatare, con ampia soddisfazione, la sua fattiva partecipazione all’azione collegiale e il suo operato a favore della cittadinanza avezzanese, particolarmente verso quelle fasce sociali più deboli e disagiate – ricomprese nella competenza della delega affidatale – che richiedevano una sensibile sollecitudine».

A distanza di un anno dalla nomina di quella «“Giunta tecnica”, noi intendiamo rispettare i termini che ci siamo dati il giorno 7 giugno 2012. In tal senso, l’assessore De Michelis rimette la delega a suo tempo assegnatale».

«Sia individualmente, sia come gruppo di Centro-sinistra, - concludono i due segretari nella nota - auspichiamo continuità nel comune impegno politico, restando disponibili ad ogni collaborazione che Tu vorrai individuare e ritenere utile per l’Amministrazione e per la comunità cittadina, anche sulla base dell’esperienza maturata in quest’anno di buone pratiche di programmazione sociosanitaria».

Abbiamo raggiunto telefonicamente il Sindaco Giovanni Di Pangrazio, in vacanza per un paio di giorni, che commentando la lettera dei due segretari ha manifestato la sua «soddisfazione per l'operato dell'assessore De Michelis e per la sintonia con l'intero gruppo politico rappresentato da Gino Milano.»

Dovendo attingere alla politica per designare il nuovo assessore, il sindaco preferirebbe «includere nell'assise un consigliere eletto o comunque una figura che si è confrontata direttamente con gli elettori».

[url"Torna alla Home Targatoaz.it"]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=221[/url]