IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Presa a martellate, la negoziante rischia la paralisi

Rischia la paralisi la commerciante presa a martellate durante una rapina. F.T., 70 anni, si trova ricoverata nel reparto di neurochirurgia dell’ospedale San Salvatore dell’Aquila e le sue condizioni restano gravissime. L’anziana non può neanche essere sottoposta a un intervento chirurgico. I medici lo sconsigliano.

La negoziante è stata ferita venerdì mattina nel suo negozio di generi alimentari, in via San Francesco ad Avezzano. L’attività è stata chiusa e i figli hanno voluto affiggere una locandina del Centro per denunciare quanto accaduto. «Mamma è vigile e ricorda ogni cosa di quanto accaduto, ma le sue condizioni sono molto gravi» afferma il figlio A.I., noto in città per il suo impegno nel volontariato (fa parte del Soccorso alpino cinofilo) «non riusciamo ancora a comprendere il perché di questa assurda violenza. Mamma ci ha chiesto di non abbandonare l’attività ed è il minimo che possiamo fare. In queste ore tantissime persone ci sono state vicino e le ringrazio».

Per l’aggressione a colpi di martello è stato arrestato Orante Di Salvatore, 30 anni, di Casali d’Aschi, frazione di Gioia dei Marsi. Il pm Guido Cocco gli contesta la rapina aggravata e il tentato omicidio. Oggi, in compagnia del suo legale, Di Salvatore dovrà comparire davanti al gip per la convalida dell’arresto e l’interrogatorio. Inizialmente ha negato di avere aggredito la donna, ma poi si è chiuso nel silenzio di fronte alle prove fornite dalla polizia.

Squadra mobile dell’Aquila e agenti del commissariato di Avezzano hanno ricostruito a tempo di record gli spostamenti di Di Salvatore. Fermato con gli abiti sporchi di sangue, gli sono stati sequestrati un martello (anche questo con tracce di sangue), un punteruolo e un piede di porco. Di Salvatore ha diversi precedenti.

Lo scorso gennaio era stato arrestato per una serie di furti in bar e ristoranti della Marsica. Con lui erano stati fermati due giovani di Luco dei Marsi. Nel gennaio 2012 Di Salvatore era stato arrestato per uno scippo a un’anziana di Avezzano: la donna era rimasta ferita e le erano stati portati via un borsello con 100 euro e un paio di occhiali. Nell’aprile 2012, inoltre, aveva scippato una 80enne a Trasacco. Dopo qualche giorno di carcere era tornato in libertà. In base a quanto ricostruito dalla polizia, nell’ultima rapina di via San Francesco il muratore di Gioia si è portato via un sacchetto di monete (circa 20 euro) per potere acquistare una dose di cocaina. La furia cieca nei confronti di F.T. sarebbe legata a una crisi d’astinenza.

[i]Fonte: IlCentro[/i]

X