IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Padre Candido, oltre 2mila firme contro il trasferimento

«In questi giorni si è conclusa la raccolta di firme a sostegno della richiesta di permanenza di Padre Candido Bafile nella Parrocchia di San Sisto. L’affluenza ai tavoli degli organizzatori è stata davvero notevole e in meno di una settimana sono state raccolte 2.150 firme». A comunicarlo, attraverso una nota, è il portavoce del comitato parrocchiale San Sisto, Santa Barbara e Santanza.

Secondo il comitato da questi numeri emerge «una grande manifestazione di stima e di affetto nei confronti di Padre Candido, arrivato non solo dagli abitanti del quartiere, ma anche da cittadini che abitano nel circondario o addirittura fuori città e hanno avuto modo di conoscere e apprezzare il frate francescano».

«La decisione di trasferimento, assunta dal padre provinciale Carlo Serri nei confronti di Padre Candido – spiega il portavoce del comitato – è un “terremoto spirituale” un dispiacere profondo, una dolore indicibile per tutti i fedeli della parrocchia e per tutti coloro che lo conoscono, simile alla perdita della presenza di uno di famiglia al quale vogliamo tutti un profondo bene spirituale. Andremo a consegnare la petizione popolare al padre provinciale Carlo Serri, all’arcivescovo Giuseppe Petrocchi e, se sarà necessario, andremo anche a Roma, dal ministro generale dell’ordine dei francescani. Di sicuro aspetteremo il 10/12 agosto per parlare con Papa Francesco al santuario della “Chiesetta dei Papi” per chiedere di soprassedere sulla decisione di trasferimento dell’anziano frate in altro monastero di Teramo».

«Siamo sicuri – conclude il portavoce del comitato – che chi dovrà prendere tali difficili decisioni terrà conto della voce del popolo tanto vicino a Padre Candido».

X