IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Comune a ‘caccia di idee’ per rifare il look al centro

Comune a “caccia di idee” per ridisegnare il centro urbano e la fontana di Piazza Risorgimento, incompiuta degli anni 50. Per rifare il look al cuore pulsante della città, punto di aggregazione e socializzazione dell’intera Marsica, l’amministrazione comunale apre le porte ai migliori professionisti per una sfida all’insegna della valorizzazione del centro nel rispetto della “memoria dei luoghi e della storia”.

L’idea progettuale, infatti, per assurgere a simbolo del centro di Avezzano, dovrà calzare a pennello con piazza Risorgimento, la Cattedrale dei Marsie le strutture esistenti. L’operazione avviata dall’amministrazione Di Pangrazio è sostenuta dalla fondazione Carispaq che finanzia interventi di natura artistica e culturale: l’ente ha concesso al Comune di Avezzano 800mila euro per la riqualificazione dell’area centrale e della storica ex scuola dell’infanzia Montessori, a due passi dal centro città, dove sarà realizzato un edificio intelligente sede di attività culturali e di servizi. Il Comune punta anche a realizzare una galleria coperta nel piazzale dell’Arena Mazzini.

«Avezzano, cuore economico del territorio aquilano e realtà guida della Marsica – afferma il sindaco Giovanni Di Pangrazio – grazie anche al sostegno della Fondazione Carispaq, punta a diventare il salotto culturale dell’intera Provincia favorendo l’aggregazione e la socializzazione della comunità e dando nuovi impulsi alla crescita delle attività commerciali del centro. Il completamento della fontana e, più in generale la qualificazione complessiva del centro, attraverso un concorso di idee, ha l’ambizioso obiettivo di realizzare un prestigioso manufatto artistico e renderlo componente significativa della piazza e vero simbolo del centro urbano di Avezzano, anche a memoria dei luoghi e della storia del territorio».

Incassati i fondi il Comune ha dato il là all’avvio della fase operativa del progetto restyling del centro e della fontana: «iniziata nella prima metà degli anni ’50 su progetto riguardante un complesso artistico monumentale con tre statue che richiamavano i tre principali immissari del bacino del Fucino, che tenevano sollevato un elemento a forma di disco o conchiglia – spiega l’assessore alle attività produttive, Gabriele De Angelis – è rimasta incompiuta. Un’opera che l’amministrazione vuole completare. Il tutto, ovviamente, è mirato migliorare l’area pedonale circostante piazza Risorgimento che rappresenta il punto di incontro e di snodo degli assi viari più prestigiosi della città».

Gli elaborati del concorso di idee dovranno pervenire entro 30 giorni dalla pubblicazione del bando sul sito web del Comune. Poi, in una serata dell’estate avezzanese in piazza Risorgimento, i cittadini, supportati da 3 esperti (un docente universitario competente in materia di arte sacra; un direttore o dirigente del Ministero per i beni culturali; un docente universitario competente in materia di progettazione architettonica e urbana o un esperto nel campo delle arti visive), scegliere il progetto più consono al “nuovo volto” del centro cittadino.

Per i primi tre progetti sono previsti un premio di 12 mila euro e due rimborsi spese di 4mila e 2mila euro. Alla presentazione dell’iniziativa, in Piazza Risorgimento, hanno partecipato il vice sindaco, Ferdinando Boccia, l’assessore ai lavori pubblici, Patrizia Petricola, il consigliere della Fondazione Carispaq, Enrico De Cristofaro, il presidente del consiglio comunale Domenico Di Berardino, i consiglieri Alessandro Barbonetti e Giancarlo Cipollone, i rappresentanti delle associazioni di categoria Gabriella Dell’Olio (Confcommercio), Domenico Venditti (Confesercenti) e Alberto Mazzei (Confartigianato).

X