IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

«Nessun sisma ha mai avuto effetti sui metanodotti»

Più informazioni su

Il responsabile della Comunicazione Esterna Snam, Claudio Urciuolo, attraverso una nota, di seguito pubblicata integralmente, risponde alla senatrice aquilana del Movimento 5 Stelle Enza Blundo in merito alle sue recenti affermazioni circa il metanodotto Snam.

«Gentile direttore – scrive Urciuolo – sul progetto di realizzazione del metanodotto Rete Adriatica in molti si sono esercitati in vario modo; però il recente articolo apparso sul suo sito sotto il titolo “B[i]lundo: no al metanodotto Snam. Costruire nel sottosuolo un passaggio per il gas naturale porrebbe in pericolo tutti i cittadini abruzzesi[/i]” richiede, al fine di una completa informazione ai lettori, alcune precisazioni».

«Probabilmente – spiega il responsabile comunicazione esterna Snam – non esiste al mondo, in ogni caso non nei progetti di Snam, la realizzazione di un metanodotto che abbia un diametro di 6 metri (l’equivalente di una casa di due piani!); il tratto Sulmona-Foligno, come è indicato nei progetti, avrà un diametro di 120 centimetri.

È irreale anche il dato indicato in relazione allo scavo necessario per la posa di quella condotta: 40 metri, sebbene non sia dato sapere se riferito all’ampiezza o alla profondità dello scavo. In realtà, una trincea di scavo di norma misura tre metri di larghezza e altrettanti di profondità. Forse il dato voleva essere riferito alle fasce di terreno che verranno momentaneamente impegnate dai mezzi di cantiere. Se così è, va detto che saranno interessate fasce di terreno al massimo di 28 metri di larghezza e che al termine dei lavori saranno ripristinate sul piano vegetativo e morfologico applicando, come sempre, le migliori pratiche e tecnologie disponibili. A tal proposito, potrebbe essere utile ai lettori sfogliare l’anteprima del libro edito dal Sole 24 Ore Cultura “Sentieri sostenibili. Il Parco dei Nebrodi” disponibile sul sito internet di Snam (www.snam.it/it/sostenibilita/area-sociale/Snam_nebrodi/) per avere una visione più consapevole della compatibilità di tali infrastrutture anche in aree di elevato pregio naturalistico».

«L’altro elemento sul quale desidero attirare la sua attenzione – aggiunge Urciuolo – è l’affermazione secondo la quale i cittadini abruzzesi sarebbero esposti “alle conseguenze devastanti di un eventuale terremoto unitamente alle perdite di gas”. In tutta franchezza, non si capisce su quali evidenze scientifiche poggi questa considerazione. Vero è che l’esperienza italiana in tema di terremoti è ampia e mai, mai, nessun sisma ha avuto effetti sui metanodotti. Durante i terremoti più importanti avvenuti in Italia negli ultimi decenni – Friuli 1976, Irpinia 1980, Umbria/Marche 1997-1998, Abruzzo 2009 – nessuna condotta è stata minimamente danneggiata dagli eventi».

«Per chiudere – conclude Urciuolo – mi permetto di aggiungere un dettaglio a mio avviso non secondario: in questo momento in Abruzzo sono in esercizio, cioè portano il metano nella case, nelle scuole e nelle fabbriche, oltre 1000 chilometri di gasdotti Snam. Né lei, gentile direttore, né i suoi lettori si sono per questo ritrovati un territorio ferito e mortificato. Grato se vorrà mettere a disposizione dei suoi lettori tali informazioni, le porgo i migliori saluti».

Più informazioni su

X