IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Volume su iconografia storica del Gran Sasso

Più informazioni su

Domenica 28 luglio, alle 11, nel suggestivo scenario del rifugio “Franchetti”, rifugio d’alta montagna posto nel Vallone delle Cornacchie sul Gran Sasso d’Italia, raggiungibile solo a piedi con almeno 1 ora di cammino in estate, si terrà un’emozionante presentazione del fortunato volume sulla iconografia storica del Gran Sasso d’Italia, firmato dagli storici Silvio Di Eleonora, Fausto Eugeni e Lina Ranalli per i tipi della Casa Editrice teramana Ricerche&Redazioni.

Alla presentazione dell’Atlante Storico del Gran Sasso d’Italia seguirà il tradizionale concerto dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese, atteso appuntamento estivo con la musica in alta quota sul Gran Sasso.

L’evento è organizzato in collaborazione con C.A.I. Pietracamela e Rifugio “Carlo Franchetti”.

Il volume, che sta ottenendo un generale apprezzamento in tutta Italia e anche all’estero, costituisce la prima rassegna completa di iconografia storica sul Gran Sasso d’Italia, la catena montuosa con la vetta più elevata dell’Appennino, oggi Parco Nazionale.

Dalla prima immagine conosciuta del 1573 di Francesco De Marchi, alle suggestive foto in bianco e nero degli anni ’30 e ’40, passando per cartografie storiche, mappe, incisioni, dipinti, disegni, schizzi e appunti di viaggio, antiche copertine di libri, manifesti, cartoline illustrate e tanto altro ancora.

Il libro offre uno straordinario repertorio di immagini che in cinquecento anni hanno rappresentato il ‘disegno’ della Montagna più celebre dell’Appennino, un viaggio indietro nel tempo per scoprire il Gran Sasso dei secoli passati, in compagnia di cartografi, pittori, fotografi, esploratori, alpinisti.

Il volume, costato anni e anni di appassionata e laboriosa ricerca dei tre Autori, Silvio Di Eleonora, Fausto Eugeni e Lina Ranalli, è realizzato in collaborazione con il MIBAC – Ministero per i Beni e le Attività Culturali Archivi di Stato dell’Aquila e di Teramo, la Biblioteca provinciale dell’Aquila “S.Tommasi”, la Biblioteca provinciale di Teramo “M. Delfico”, il Club Alpino Italiano Sede Nazionale di Torino, il Club Alpino Italiano Sezione di Roma e altri Istituti di Cultura.

Il saggio introduttivo è a firma dello storico aquilano Alessandro Clementi.

Un’opera straordinaria, una ricerca minuziosa condotta negli archivi e nelle biblioteche di tutta Italia e non solo, che ha permesso di rintracciare e pubblicare documenti fino a oggi sconosciuti, assolutamente inediti, di rilevante interesse storico, scientifico e culturale.

Un corpus documentale imponente, riunito insieme per la prima volta in un volume di grande pregio grafico-editoriale, realizzato in hard cover e stampato con avanzate tecniche di lavorazione offset. 180 pagine riccamente illustrate, stampa in quadricromia su carta Matt Art delle Cartiere Garda.

Più informazioni su

X