IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Siglato protocollo per procedure di demolizione

E’ stato siglato nella sede dell’assessorato alla Ricostruzione il protocollo sulle procedure da tenersi per le demolizioni di edifici pubblici e privati nel Comune dell’Aquila.

I sottoscrittori sono gli assessorati alla Ricostruzione e all’Ambiente del Comune dell’Aquila, l’Ance L’Aquila, la Asl (Direzione Dipartimento di Prevenzione) e l’Arta Abruzzo (Dipartimento Provincia dell’Aquila).

«Il protocollo, – ha dichiarato l’assessore Pietro Di Stefano – che costituisce un utile raccordo delle energie di tutti i sottoscrittori, nasce dalla necessità di attivare una rete di attente precauzioni al momento delle demolizioni degli edifici per azzerare gli eventuali rischi che le polveri sottili, generate dal processo, potrebbero causare alla salute pubblica».

«Pubblicheremo sul nostro sito istituzionale e contestualmente invieremo ai sottoscrittori del documento – ha proseguito Di Stefano – l’elenco degli edifici privati ammessi a contributo che prevedono la demolizione e ricostruzione, con l’indicazione dell’eventuale presenza di manufatti pericolosi da rimuovere. Sarà inoltre richiesto un layout di cantiere che comprenda una zona di raggio pari a cento metri oltre il perimetro del cantiere stesso che specifichi la tipologia delle costruzioni circostanti. In presenza di edifici pubblici, quali scuole e uffici, saranno poste procedure dedicate al rispetto e alla tutela delle attività».

«Saranno istituiti tavoli di lavoro mensili – ha dichiarato il vice sindaco e assessore all’Ambiente Roberto Riga – con l’ausilio della Polizia Municipale, che ringrazio, per verificare l’attuazione delle competenze di ognuno dei sottoscrittori e la risoluzione delle eventuali problematiche che possano essere di giovamento per i tecnici, le imprese e i cittadini coinvolti nella ricostruzione della città dell’Aquila».

X