IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Mazzocca: ‘Mia colpa i tagli alla sanità’

«Evidentemente la mia colpa è stata quella di tagliare budget e posti letto alle cliniche private abruzzesi. Se questa è una colpa me la prendo, ma posso solo dire che per me si tratta di una sentenza incomprensibile».

Così l’ex assessore alla Sanità della Giunta Del Turco, Bernardo Mazzocca, ha così commentato la sua condanna in primo grado a due anni. «Ora parlerò con i miei avvocati per capire cosa fare. Vi prego non fatemi dire altro», ha chiuso.

«Aspettiamo di leggere le motivazioni per capire perchè il tribunale ha ritenuto Mazzocca responsabile». Lo ha detto l’avvocato Ugo Di Silvestre, difensore dell’ex assessore regionale alla Sanità Bernardo Mazzocca, condannato oggi a due anni dal tribunale di Pescara per associazione per delinquere relativa alla seconda cartolarizzazione, concorso in falso in atto pubblico e minaccia a pubblico ufficiale.

«Il mio assistito – ha sostenuto l’avvocato – è totalmente estraneo ai reati che gli vengono contestati. In ogni caso – ha evidenziato Di Silvestre – è stato assolto dai reati più gravi ed è stata ridimensionata la sua posizione relativamente all’associazione per delinquere in quanto è stato considerato mero partecipe e non promotore».

Il difensore di Mazzocca ha detto che dopo aver letto le motivazioni presenterà appello.

Per l’avvocato Marco Femminella, difensore dell’ex capogruppo del Pd alla Regione Camillo Cesarone, «questa sentenza nega la storia. Angelini è stato ritenuto credibile come corruttore». Cesarone è stato condannato a 9 anni per associazione per delinquere riguardante la seconda cartolarizzazione, corruzione, concussione e tentata concussione.

X