IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Spendono banconote false, quattro arresti

Sorpresi subito dopo aver ceduto due banconote da 10 euro false ad altrettanti commercianti del centro abitato di Celano: arrestate due coppie di cittadini extracomunitari di origine marocchina dimoranti, rispettivamente, a Gioia dei Marsi e a Villavallelonga.

La serrata presenza di forze dell’ordine anche con pattuglie a piedi nei centri abitati ha permesso il tempestivo intervento del personale della Stazione Carabinieri di Celano che venendo a conoscenza tempestivamente di due coppie di cittadini extracomunitari di origine marocchina che, in alcuni bar del centro abitato, stavano utilizzando banconote false, è potuto intervenire immediatamente.

Le quattro persone sono state fermate e l’immediato sviluppo investigativo ha consentito di acclarare che gli stessi, dopo essersi recati in due bar avevano “spacciato” altrettante banconote false da 10 euro con una tecnica molto semplice: la banconota veniva data in pagamento per l’acquisto di un prodotto dal costo esiguo (1 euro) ricevendo, contestualmente, il resto in monete e banconote da cinque euro.

L’immediata perquisizione degli stessi consentiva di sequestrare ulteriori sei banconote da 10 euro “false”: il riscontro di ciò si aveva, oltre che dalla qualità della carta dal fatto che tutte le banconote, comprese quelle già “spese”, avevano lo stesso numero di serie.

I quattro malviventi erano in possesso di alcuni sacchetti contenenti oltre 1.500 euro tutti in monete e in banconote da 5 euro.

Come detto, i quattro (M.T. di 26 anni, A.A. di 19 anni, D.A. di 27 anni e M.A. di 28 anni, tutti in regola per quanto concerne la permanenza sul territorio nazionale) venivano tratti in arresto e accompagnati presso le proprie abitazioni in regime di detenzione domiciliare a disposizione del Pubblico Ministero della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avezzano, Vincenzo Barbieri, titolare del relativo procedimento penale.

X