IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Il valore del fare futuro, CNA L’Aquila

In un pesante contesto economico ci apprestiamo a concludere la fase dell’assemblea elettiva quadriennale, convocata alle ore 17,15 di mercoledì 24 luglio 2013 presso il Palazzetto dei Nobili, a cui farà importante eco la presenza del Presidente Nazionale CNA Ivan Malavasi, in un confronto aperto con gli associati che vedrà la partecipazione delle imprese dei vari settori del mondo dell’artigianato.

Il tema “Il valore del fare futuro” è più che mai appropriato, ove non si può relegare alle incertezze manifestate in questi quattro anni, la ricostruzione dell’intero tessuto economico distrutto dal sisma. Una politica dell’allora governo (se ne sono avvicendati 3) concentrata sull’emergenza, senza aver attivato una programmazione di finanza straordinaria, ricorrendo a una tassazione di scopo, piuttosto che alimentare l’alto rischio dell’agonia di un pezzo d’Italia, che gli italiani avrebbero condiviso per contribuire alla ricostruzione, come avvenuto in altre simili circostanze. Valore, nel vero senso della parola, in cui le piccole medie imprese hanno da sempre mostrato la sana appartenenza e partecipazione attiva del ruolo rappresentato per l’economia del nostro paese, in cui il 95 % ha meno di 10 dipendenti (Rapp. ISTAT). Valore, nel riconoscere che il nostro paese ha un’economia la cui colonna vertebrale è costituita da milioni di piccole e medie imprese, microimprese. Temi, per mettere in risalto una discussione che troppo spesso avviene nelle seconde pagine o nelle sale ovattate delle discussioni accademiche, senza coinvolgere l’economia reale o la gente comune. Mirare a sensibilizzare attraverso la consapevolezza dell’opinione pubblica e soprattutto delle istituzioni politiche e finanziare, sul problema del corto circuito tra imprese e credito che sta destabilizzando buona parte delle piccole e medie imprese virtuose di questo Paese. Anche se, la questione finanziaria è solo uno dei tanti problemi con i quali combattono quotidianamente le nostre imprese, oltre ad una insopportabile oppressione fiscale e burocratica e una sostanziale trappola valutaria che si aggiunge ai problemi strutturali che da sempre contraddistinguono le nostre aziende.

X