IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Oltre 500 domande per il Gran Sasso Institute

«È andata ben oltre l’atteso la risposta al bando per i dottorati di ricerca del Gssi, il Gran Sasso Science Institute, la scuola internazionale di studi avanzati finanziata dal Governo Italiano e dalla Regione Abruzzo e istituita dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) in collaborazione con la Sissa di Trieste, la Sant’Anna di Pisa e l’Imt di Lucca». A comunicarlo è l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare.

Su un totale di una quarantina di borse di dottorato sono state presentate infatti 552 domande di giovani provenienti da tutti i continenti e da 63 Paesi.

«Questo risultato va oltre le nostre aspettative e ci riempie di soddisfazione», ha commentato il direttore del Gssi, Eugenio Coccia. «La nostra offerta culturale interdisciplinare – prosegue Coccia – è stata trovata attraente da 552 giovani laureati di tutti i continenti. Circa metà delle domande viene dall’estero. Il fatto che tanti giovani di talento aspirino a studiare e formarsi nel nostro nuovo istituto a L’Aquila è un segno straordinariamente positivo per la città e per il sistema di alta formazione in Italia».

Il presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi, ha espresso la sua soddisfazione e si è congratulato con il direttore del Gssi. In queste settimane verranno definite le liste di ammissione ai colloqui. Le attività didattiche – che si svolgeranno in inglese – inizieranno il 1 novembre prossimo.

X