IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

La Cisl su Emodinamica ad Avezzano

Più informazioni su

La Cisl interviene sulle ultime dichiarazioni dei due consiglieri regionali Di Pangrazio e Di Bastiano e li accusa di fare campagna elettorale in tema di sanità.

«La polemica sul servizio di Emodinamica dell’ospedale di Avezzano», annuncia il sindacato, «ha fornito l’occasione al consigliere regionale del Pdl, Walter Di Bastiano, prima, e al consigliere regionale Giuseppe Di Pangrazio (Pd), in seconda battuta, per fomentare una guerra tutta loro, dove si rimette in discussione la centralità e il ruolo di primo piano dell’ospedale San Salvatore dell’Aquila». Gianfranco Giorgi, risponde così alle insinuazioni di Di Bastiano e Di Pangrazio che, riferendosi allo stesso Giorgi parlano «di riflesso condizionato di chi accusa altri di campanilismo mentre invece esercita, del tutto intempestivamente, il proprio».

«Va riconosciuta l’abilità di Di Bastiano e Di Pangrazio», dichiara Giorgi, «nel ribaltare la frittata. Prendendo spunto dal problema di Emodinamica, Di Bastiano ha dichiarato apertamente, e con veemenza, che la richiesta di riattivare il servizio «è solo l’inizio di una battaglia che condurrà perché l’ospedale di Avezzano ritrovi la sua centralità». «Una centralità giustificata, a suo dire, dalla posizione geografica e dal bacino di utenza», continua Giorgi, «parole che, al di là del merito, hanno un chiaro sapore campanilistico e di sfida nei confronti del capoluogo di Regione, già identificato nel piano sanitario regionale quale ospedale Hub, ovvero di riferimento provinciale. La riattivazione del servizio di Emodinamica è già stata pianificata dalla Asl, con la formazione nello specifico di due medici. Strano che tale notizia, nota a tutti, sia sconosciuta proprio a Di Bastiano. Inoltre, ritengo opportuno sottolineare che, in qualità di responsabile provinciale della Cisl sanità, a me sta a cuore il futuro e la garanzia di tutti gli ospedali della nostra Provincia, nessuno escluso, ma ciò non vuol dire assecondare gli appetiti politici, che si sono scatenati su un argomento delicato come la salute dei cittadini».

Giorgi prosegue: «A Di Bastiano, che ha trovato una spalla nel consigliere regionale Di Pangrazio, anche lui marsicano, ricordiamo alcuni passaggi importanti, che non conosce o forse finge di non sapere: non vi è alcun trattamento di favore, nei confronti del San Salvatore, per quanto riguarda l’emodinamica; l’assessore provinciale Guido Liris, sempre Pdl, ha sottolineato «l’infelice uscita di Di Bastiano, invitandolo a prendere un periodo di riposo»; Di Bastiano dimentica che Avezzano è stata già favorita per quanto riguarda il reparto che lui stesso dirige, ovvero Oculistica. In quest’ultimo caso, infatti, il San Salvatore si ritroverà con un’Unità operativa semplice di oculistica, con meno posti letto e meno fondi, nonostante sia stato per decenni un reparto di eccellenza. L’ospedale di Avezzano avrà, invece, un’unità operativa complessa di Oculistica, diretta, guarda caso, dallo stesso Di Bastiano».

Giorgi pone un quesito: «dopo essersi accaparrato un ruolo “principe” in provincia per l’oculistica, vuole forse Di Bastiano puntare a scippare all’Aquila altri reparti, visto che annuncia una dura battaglia? Quella della Cisl e dei politici aquilani», conclude, «non è una considerazione campanilistica, ma di fatto. Invitiamo Di Bastiano e Di Pangrazio a fare un giro nella nostra città e a prendere visione della desolazione e dell’emergenza che tuttora sussiste. Forse, allora, potrebbero capire quanto sia stato inopportuno tacciare di campanilismo gli aquilani, che cercano solo faticosamente di sopravvivere».

Più informazioni su

X