IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Percorso musicale nella Zona Rossa

Torna atteso e richiesto l’appuntamento con “Instant Concert – Red Zone”, un percorso musicale con gli allievi del Conservatorio di Musica “A. Casella” dell’Aquila, promosso dalla Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli”, nell’ambito de I Cantieri dell’Immaginario, un evento unico nel suo genere nel cuore della Zona Rossa.

La prima data prevista nel cartellone di questa seconda edizione è per sabato 13 luglio. Il percorso inizia alle ore 21.30 da Piazza Santa Margherita, più conosciuta come Piazza dei Gesuiti, con il “Quintetto a pizzico aquilano” formato da Giulia Giardini, Davide Ferella, Domenico Di Luzio, Francesco Mammola e Laura Di Persio. Si prosegue poi scendendo via Bafile ed entrando nella Zona Rossa, in via Roma. Qui sarà obbligatorio indossare i caschetti per la sicurezza (si raccomanda di venire già muniti di caschetto, quelli a disposizione potrebbero non bastare per tutti).

Il suono del flauto di Mattia Giandonato romperà il silenzio di Piazza San Pietro. Si passa poi in Piazza San Domenico dove Emanuela Zanghi suonerà il suo violoncello. Il percorso si chiude in Piazza Angioina dove non è più obbligatorio il caschetto e quindi torna l’allegria di un Duo di Organetti formato da due straordinari ragazzi, Marco Pomanti e Andrea Tini, con i loro walzer in 12/8, saltarelli e brani tratti da repertorio tradizionale e folk-jazz.

Per chi vuole rientrare su Piazza dei Gesuiti, il percorso al ritorno potrà essere fatto attraverso le strade aperte ai pedoni, passando cioè da via Angioina e via San Domenico per tornare su via Bafile. Ogni intervento musicale avrà una durata fra i 10 e i 20 minuti circa.

Gli altri due appuntamenti con l’Instant Concert – Red Zone, con musicisti e gruppi in parte diversi ma sempre tutti allievi del Conservatorio di Musica aquilano, sono programmati per Lunedì 22 luglio e per la speciale notte di San Lorenzo, sabato 10 agosto. L’ingresso è libero ma si raccomanda la puntualità. Va detto che tutto questo è possibile solo grazie alla collaborazione e alla sinergia fra Comune dell’Aquila, Vigili del Fuoco, Polizia Municipale e tutte le forze in atto nell’ambito de I Cantieri dell’Immaginario.

Lo scorso anno è stato uno degli eventi più seguiti dalla stampa nazionale e da tanti cittadini che per la prima volta rientrarono in queste piazze devastate dal sisma del 2009. Ancora una volta distanza quest’angolo di città dell’Aquila torna a risuonare di musica, di passi, di emozioni, di ricordi e forse anche di speranze.