IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

L’Aquila abbraccia il nuovo arcivescovo

Tutto pronto a L’Aquila per l’arrivo del nuovo arcivescovo metropolita Giuseppe Petrocchi, che oggi pomeriggio farà il suo ingresso ufficiale in diocesi.

La cerimonia sarà semplice, i portavoce dell’arcidiocesi informano infatti che a causa delle conseguenze sulla città del terremoto del 6 aprile 2009, la prassi storica subirà «modifiche e semplificazioni».

Petrocchi appena arrivato in città attraverserà la martoriata via XX Settembre, si fermerà davanti alla Casa dello Studente e poi raggiungerà piazza Duomo per una visita privata alla cattedrale di San Massimo. Il nuovo arcivescovo sarà accolto sul sagrato della cattedrale dai canonici del Capitolo Metropolitano e all’interno della chiesa pregherà davanti alla croce utilizzata dai Giovani della Diocesi per la Via Crucis precedente alla Domenica delle Palme del 2009. Dopo la visita alla cattedrale di San Massimo, sempre con i canonici, Petrocchi si recherà nella chiesa di Santa Maria del Suffragio per affidare alla Madonna l’inizio del suo ministero episcopale a L’Aquila e porgere un omaggio floreale alla Salus Populi Aquilani.

Il passaggio a via XX Settembre e le visite a piazza Duomo sono considerate private.

Alle 17.30 dall’inizio del viale di Collemaggio partirà un corteo a piedi con il quale il Capitolo Metropolitano accompagnerà Petrocchi alla Basilica di Collemaggio. Sulla parte finale del prato di Collemaggio il picchetto d’onore dell’esercito renderà gli onori militari al nuovo arcivescovo, che subito dopo sarà accolto dal sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente.

Dopo il saluto del sindaco l’arcivescovo Petrocchi si avvierà verso l’ingresso principale della basilica, dove troverà ad attenderlo il nunzio apostolico in Italia Adriano Bernardini, l’arcivescovo amministratore apostolico Giuseppe Molinari, il vicario generale Giovanni D’Ercole, gli altri vescovi presenti e i canonici del Capitolo Metropolitano.

Molinari, simbolicamente, si toglierà la stola pastorale di Papa Pio XI, donata alla città dell’Aquila dal cardinale Carlo Confalonieri al termine del suo episcopato nella diocesi aquilana, per imporla sulle spalle del nuovo arcivescovo metropolita.

L’arcivescovo e tutti i vescovi parteciperanno poi alla processione introitale per la celebrazione in basilica. La prima parte della celebrazione sarà presieduta dal nunzio apostolico in Italia Bernardini e sarà caratterizzata dalla presa di possesso canonico della diocesi da parte del nuovo arcivescovo. Poi inizierà la solenne concelebrazione eucaristica presieduta da monsignor Petrocchi per l’inizio del suo ministero episcopale nella chiesa aquilana alla quale, oltre ai sacerdoti della diocesi, si uniranno molti altri sacerdoti provenienti dalla diocesi di Latina e da quella di Ascoli.

L’arcidiocesi dell’Aquila invita le comunità religiose, le comunità parrocchiali, le aggregazioni laicali e i fedeli aquilani a recarsi dalle ore 17.15 sul viale e il piazzale di Collemaggio per rivolgere a Petrocchi l’accoglienza e il caloroso benvenuto nella terra aquilana.

Lunedì 8 luglio l’arcivescovo come primo gesto andrà ad omaggiare, a partire dalle ore 10, il Prefetto della Provincia dell’Aquila e il sindaco. «Con questo gesto – spiegano i portavoce della arcidiocesi – il neo arcivescovo intende abbracciare ancora una volta tutta la popolazione rappresentata dalle due istituzioni. Nei giorni seguenti l’arcivescovo renderà omaggio a tutte le altre istituzioni».

X