IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Imprese, in scadenza bando contratti di rete

C’è tempo ancora fino al 31 luglio per partecipare al bando che finanzia progetti di innovazione e internazionalizzazione delle imprese coinvolte in contratti di rete, col quale la Regione Abruzzo mette a disposizione un plafond di 6 milioni di euro.

Una scadenza ormai prossima che è stata ricordata anche ieri, nel corso del convegno ‘[i]Il networking tra le organizzazioni territoriali[/i]’, organizzato nell’ambito del Forumed, alla Marina di Pescara.

Il bando rappresenta la seconda misura prevista da ‘Abruzzo 2015‘ dopo che la prima, scaduta lo scorso 26 aprile, ha finanziato con 1,6 milioni di euro la promozione e lo sviluppo di contratti di rete in Abruzzo.

«La nuova sfida per la competitività – ha dichiarato Alfredo Castiglione, vicepresidente della Regione Abruzzo e assessore regionale con delega allo Sviluppo economico – parte dall’aggregazione tra le realtà produttive. Per questo la Regione ha scommesso, in particolare, su poli di innovazione e reti d’impresa. Occorre però, ancora oggi, operare un cambio di mentalità, preparare il territorio a credere in questi strumenti, anche per beneficiare delle agevolazioni che stiamo mettendo in campo in questa direzione».

«La partecipazione riscontrata nei quattro incontri organizzati sul territorio per presentare il bando – ha aggiunto Riccardo Bertazzo, direttore generale di Abruzzo Sviluppo – evidenzia come si stia creando il giusto interesse verso nuove forme aggregative. Le nostre aziende si stanno rendendo conto che oggi la sfida si vince mettendo a sistema ognuno la propria eccellenza. E il ruolo di Abruzzo Sviluppo è anche quello di accompagnare il tessuto produttivo regionale verso questa nuova e grande sfida».

Il bando rientra nell’Accordo di programma siglato col ministero per lo Sviluppo economico ed è finalizzato a promuovere la realizzazione di interventi per lo sviluppo produttivo regionale attraverso la riforma dei distretti produttivi e il rafforzamento delle reti d’impresa. Un accordo che è considerato una [i]best practice[/i] sul territorio nazionale: primo e a oggi unico nel suo genere, è stato infatti segnalato dallo stesso Mise che in svariati tavoli con altre Regioni ha lodato l’esperienza dell’Abruzzo e ha suggerito la replicabilità del programma.

Secondo l’osservatorio Intesa Sanpaolo-Mediocredito Italiano, a fine marzo in Italia sono stati registrati 792 contratti di rete con 4091 imprese coinvolte. L’Abruzzo è una delle primissime regioni per ampiezza del plafond messo a disposizione dei contratti di rete, oltre 9,6 milioni di euro. Al momento sul territorio sono stato costituiti 30 contratti di rete che coinvolgono 155 imprese, numeri che valgono l’ottavo posto in Italia, ma che sono destinati a crescere alla conclusione delle procedure dei primi due bandi che scaturiranno dall analisi delle 80 proposte di contratto pervenute con il primo e le altre che scaturiranno da questa seconda misura. Il bando e la modulistica sono disponibili sul sito www.abruzzosviluppo.it.

X