IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Premio Confindustria Abruzzo Green, ancora un mese per le iscrizioni

Ancora un mese di tempo per aderire alla seconda edizione del Premio Confindustria Abruzzo Green, che si inserisce nell’ambito del Progetto Green, elaborato da Confindustria Abruzzo e si rivolge alle imprese abruzzesi orientate alla [i]green economy[/i] e alle pubbliche amministrazioni che gestiscono appalti verdi o acquisti verdi ([i]Green Public Procurement[/i]) e che introducono pratiche virtuose finalizzate a ridurre, riciclare e riusare. Si tratta di un riconoscimento per imprese ed enti virtuosi che adottano e sviluppano processi, prodotti e servizi eco-efficienti, ma anche e soprattutto di un’occasione di incontro e di confronto su idee, soluzioni, modelli organizzativi per costruire una mentalità green condivisa.

Il Premio, nella sua prima edizione, ha individuato le imprese del territorio che sono già entrate in una logica di economia sostenibile e stanno scrivendo la storia di un nuovo modello di sviluppo attraverso la propria esistenza. Il Premio Confindustria Abruzzo Green è l’occasione per dimostrare che uno sviluppo sostenibile è possibile anche in Abruzzo e che la tutela ambientale conviene, perché la riduzione degli impatti determina sempre una riduzione dei costi.

La logica della green economy non implica semplicemente l’impiego di materie meno inquinanti, ma anche e sopratutto l’applicazione, nei processi produttivi, di un sistema integrato di recupero, riutilizzo e riduzione di materiali, di energia e acqua. Un’impresa green considera l’ambiente un fattore interno di riduzione dei costi e di migliore competitività esterna. In Abruzzo ci sono imprese che hanno già compreso il valore della [i]green economy[/i], altre che sono pienamente entrate in questa logica, altre ancora, infine, che non sono ancora consapevoli di quanto siano già green. In questo importante processo, alcune realtà inventano, mentre altre migliaia di piccole e medie imprese, pur non intervenendo nella fase ideativa, costituiscono il tramite applicativo. In altri termini è grazie alla presenza del tessuto industriale nel suo complesso che numerose innovazioni “sostenibili” possono essere introdotte e migliorate in corso d’opera.

«Il Premio nasce come momento significativo di confronto tra soggetti che inventano o adottano soluzioni innovative e sostenibili – spiega Fabio Spinosa Pingue, presidente di Confindustria L’Aquila e responsabile del progetto – È un luogo di confronto imprenditoriale, politico e intellettuale con l’obiettivo di creare sviluppo senza trascurare i principi della sostenibilità. È l’inizio di un percorso in cui ciò che è green diventa conveniente per le imprese. È il simbolo della riaffermazione della centralità delle persone e del territorio in cui vivono».

«Si può alimentare la crescita senza che sia un’ipoteca per l’ambiente – conferma Mario Amicone, direttore generale dell’Arta Abruzzo, sostenitore del Premio – La via va costruita insieme, collegando con un filo virtuoso ambiente, industria, economia, categorie e territorio».

La partecipazione al Premio è gratuita. Saranno premiati enti e aziende primi classificati per le tre categorie: prodotto, processo e servizio. Il Premio dà diritto all’uso del logo Premio Confindustria Abruzzo Green 2013. Le schede delle organizzazioni ritenute più virtuose saranno pubblicate sul sito di Confindustria Abruzzo e raccolte in una pubblicazione dal titolo “[i]Green Community Abruzzo: le Buone Prassi in Abruzzo per l’Innovazione e la Sostenibilità Ambientale[/i]”.

X