IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Centro smistamento merci Avezzano

«Quanto dovremo ancora attendere per l’apertura del Centro Smistamento Merci di Avezzano?» E’ quanto chiede il consigliere Giuseppe Di Pangrazio all’Assessore regionale dei trasporti, Giandonato Morra.

«Come più volte sottolineato, infatti, la delibera di giunta regionale n. 801 del 2012 prevede che gli immobili ubicati nell’interporto, e fino ad ora utilizzati per l’emergenza post sisma a l’Aquila, vengano restituiti alla loro piena e originaria destinazione d’uso».

«Sebbene l’uso di tale struttura durante l’emergenza è stato encomiabile ora non è più possibile aspettare e deve essere restituito alla sua originaria funzione, secondo il progetto che lo aveva concepito».

«I dati consegnati per iscritto dall’assessore Morra riguardano questioni tecniche che possono e devono essere superate. La questione infatti è semplice. L’interposto deve essere liberato e va messo in funzione. Le strutture attualmente ospitate possono essere infatti trasferite presso i locali dei consorzi industriali della provincia dell’Aquila attualmente liberi».

«Non sono possibili ulteriori indugi su una questione di fondamentale importanza per il territorio marsicano e per l’intera Regione Abruzzo. L’attuale situazione limita e penalizza l’economia e la vita di molte piccole aziende locali che a causa della mancata disponibilità del pieno servizio, sono costrette a subire disagi e ulteriori spese».

«Non mi stancherò di ricordare la fondamentale importanza dell’opera. Essa rientra infatti tra i Progetti Strategici Regionali e si configura come un potente centro di snodo tra il versante Tirrenico e il corridoio Adriatico. Basti pensare che i principali collegamenti riguardano la A24 Roma-L’Aquila-Teramo, la A25 Torano-Pescara, la Superstrada Sora-Cassino, la linea FS Pescara-Roma e tutte le fondamentali infrastrutture che, anche se non immediatamente collegate, sono facilmente e rapidamente raggiungibili».

«E’ da sottolineare inoltre il suo enorme potenziale in vista del progetto interregionale della Macro Regione e marca adriatica che prevede la costituzione di una rete internazionale tra le regioni che si affacciano sul mar Adriatico.

Iniziata nel lontano 1995, a quasi 20 anni e con circa 40 mln di euro di finanziamenti, l’interposto non è ancora entrata in attività».

Il consigliere Di Pangrazio comunica inoltre di aver concordato un incontro con l’assessore Morra presso il Comune di Avezzano per valutare le azioni da intraprendere ai fini di una rapida riapertura.

«Dobbiamo ribadire ancora una volta – conclude il consigliere – che centro smistamento merci rappresenta una risorsa imprescindibile per l’economia e l’occupazione non solo del territorio di Avezzano ma dell’intero Abruzzo».

X