IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Fondi post sisma: «Serve Commissione di inchiesta»

Più informazioni su

In occasione della visita a L’Aquila della presidente della Camera, Laura Boldrini, la senatrice aquilana del Movimento 5 Stelle Enza Blundo chiede l’istituzione di una commissione d’inchiesta sui fondi mancanti. E’ di qualche giorno fa la notizia che la Corte dei Conti, sezioni riunite, in sede di relazione sul rendiconto generale dello Stato per l’esercizio finanziario 2012, ha quantificato i fondi a disposizione per la ricostruzione dell’Aquila in 3 miliardi di euro; tuttavia ne risultano erogati solo 500 milioni.

«Già dal mese di marzo, in qualità di cittadina al Senato per il Movimento 5 Stelle – ricorda Blundo – mi ero adoperata per far luce sull’uso delle risorse destinate alla ricostruzione post sisma dell’Aquila e del cratere, intervenendo in Senato con una esplicita richiesta di istituzione di una commissione di inchiesta parlamentare sul punto. Ma nonostante il mio continuo interessamento sulle tematiche legate alla ricostruzione, la richiesta non ha avuto seguito. Dunque il Movimento 5 Stelle si mobiliterà, anche alla luce del recente intervento della Corte dei Conti, per accelerare l’attività di indagine, a livello istituzionale e territoriale, affinchè chiarisca ai cittadini le motivazioni delle mancate erogazioni di denaro, le eventuali responsabilità e al fine di destinare e liquidare senza ritardo le dovute somme alle zone terremotate».

«Alla luce di quanto espresso – prosegue la senatrice – è davvero sconcertante che il Governo abbia di recente promesso la concessione di 1 miliardo e 200 milioni di euro per la ricostruzione, spalmati in 6 anni, quando la richiesta da parte delle istituzioni locali era stata di 1 miliardo e 200 milioni annui per 5 anni, ben sapendo che la somma disponibile e dovuta per il cratere, sin dall’anno 2012, è di ben 2 miliardi e mezzo».

«Ora, ovviamente, dopo la rendicontazione del massimo organo contabile nazionale, l’esecutivo dovrà riconsiderare quanto programmato e rendere conto delle somme trattenute e negate a coloro che, con immensa forza d’animo, coraggio e profondo senso civico, continuano, loro malgrado, ad avere fiducia in un sistema politico-istituzionale che, ad oggi, sembra non voler sostenere la rinascita dei nostri territori. In tal senso – conclude la senatrice Blundo – è da considerarsi apprezzabile la sensibilità dimostrata dal presidente della Camera Laura Boldrini che oggi è all’Aquila per una visita alla città terremotata al fine di dare il proprio contributo alla causa della ricostruzione di una delle città d’arte più belle d’Italia».

Più informazioni su

X