IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Dopo il Congresso nazionale, l’Abruzzo primo banco di prova

«Il risultato del Congresso Nazionale è solo un primo, piccolo passo in avanti ma c’è ancora molto da fare se vogliamo riconquistare la fiducia di tanti cittadini che hanno sostenuto in passato le nostre iniziative, che ora sono in molti a copiarci». E’ quanto ha dichiarato il responsabile regionale dell’Idv Alfonso Mascitelli, che pur essendo stato uno dei primi firmatari della mozione Rinaldi, che chiedeva maggiore discontinuità in alternativa a quella approvata a maggioranza dal congresso, rimarca l’importanza che avrà l’Abruzzo nel rilancio del partito.

«Di Pietro – continua Mascitelli – in questa fase, ha avuto il merito di saper guidare il partito in un delicato passaggio. La trasformazione da partito personale e leaderistico ad una nuova comunità politica che, da questo momento in poi, dovrà farsi riconoscere e apprezzare per quello che fa, senza rendite di posizione e ripartendo dagli errori fatti».

«In Abruzzo – sottolinea Mascitelli – avremo una grande responsabilità perché la nostra regione, insieme alla Basilicata dove si voterà a novembre, sarà il primo banco di prova, di valenza nazionale, di una nuova Italia dei Valori. Per questo, per noi è importante che siano gli abruzzesi e non le segreterie dei partiti a scegliere attraverso le primarie il futuro candidato Presidente. Evitiamo però passerelle inutili e di propaganda individuale. Noi chiediamo che siano primarie vere, non solo di persone, con regole chiare e condizioni di partenza paritarie, ma un confronto di proposte e di azioni concrete da dare alle vere emergenze dell’Abruzzo. Solo in questo modo si tornerà a parlare a quella metà dell’Abruzzo che sfiduciata non trova una più ragione per votare».

X