IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

Successo della manifestazione ‘Boxe on the road’

«Sopra ogni possibile aspettativa la manifestazione pugilistica Boxe on the road, che causa maltempo ha cambiato sede di svolgimento solamente due giorni prima. La serata iniziata alle 21.30 si è inoltrata fino alla mezzanotte nell’arena attrezzata dall’associazione Pugilistica Ceccarelli grazie alla collaborazione offerta dal centro commerciale I Quattro Cantoni». A comunicarlo è l’insegnante federale Roberto De Melis.

«Si è registrato – continua De Melis – un foltissimo pubblico assiepato intorno al ring e calorosamente incitava i nove alfieri Aquilani che si sono battuti con una selezione di pugili delle società di Montesilvano, Francavilla e Cepagatti. La serata è stata un crescendo di emozioni ed il livello tecnico dei pugili ha fatto da calamita per un pubblico sempre interessato e partecipe fino all’ultimo match».

«All’esordio – aggiunge – Risdonne Emanule (categoria 81 Kg Elite III^) e Fiordigigli Alessia (categoria 60 Kg Elite II^) – che hanno vinto di misura sui rispettivi Marchenco Volodomyr e Oller Mendoza Greice. Spumeggiante invece il match tra le piccole Pulsoni Francesca e Valentini Gloria (Kg. 54 Junior – 15 anni-) che vede soccombere l’aquilana al gancio sinistro dell’avversaria ma non demerita. Entrambe mostrano una eccellente tecnica pugilistica ed il ritmo di gara è avvincente e senza pause tanto che anche il pubblico apprezza con un lungo applauso per entrambe».

«De Michele Giovanni – continua l’insegnante – vince bene su Tucci Matteo (Kg. 60 Elite III^ ) grazie alle sue belle accelerazioni di ritmo e colpi lunghi. Esaltante l’incontro tra Niro Francesco e MUSA Nicolò (Kg. 64 Youth- 17 anni) . Vince l’aquilano su un pugile che predilige la corta distanza ma Niro avanza con impeto sportivo ed alterna serie di colpi al volto e alla figura aggiudicandosi così il premio come migliore pugile della serata».

«Ora è un momento tanto atteso – sottolinea De Melis – Il rientro dopo tre anni alle gare di boxe di Visconti Luca (Kg. 68 Elite II^), pugile con un passato glorioso e dalle caratteristiche di punitore del ring per le sue tante vittorie per ko. In molti intervenuti da San Demetrio rendono l’attesa elettrizzante e qualche minuto d’attesa di troppo della giuria fa calare un velo di agitazione ma l’incontro comincia contro Antonucci Loris entrambi molto mobili e picchiatori. Vince Visconti sfoderando sul più bello quel tocco di esperienza in più che gli permette di aggiudicarsi il match all’unanimità dei giudici».

«Segue – continua – l’incontro dei supermassimi (100 Kg Elite II^) Saracino Marco originario della provincia di Udine, acquisto della pugilistica Ceccarelli perché studente in scienze motorie, che si contrappone al pari peso Casoraro Marco (Kg. 105 Elite II^) perde di stretta misura l’aquilano ma i colpi pesanti dei 100 Kg rendono il match interessante. Superlativo Minardi Gabriele (Kg. 69 Elite II^) opposto al pari peso Sokolov Ilia pugile coreaceo che soccombe alle lunghe serie di colpi che l’aquilano, originario di Roma e studente in scienze motorie, porta con incessante ritmo al corpo ed al volto che fiaccano la difesa di Sokolov. Minardi con un montante al volto fa saltare il caschetto protettivo a Sokolov ed il pubblico impazzisce, poi nell’ultima ripresa alza ancora il ritmo di gara quando l’arbitro lo richiama ufficialmente dando così un punto all’avversario. Minardi supera Sokolov per capacità tecnica, preparazione atletica ed intelligenza pugilistica».

«La serata si chiude – conclude De Melis – con l’ultimo incontro dei massimi Erebor Antony (Kg.85 Youth) opposto a Di Frischia Gianluca (kg. 83 Elite III^). Un‘importante conferma per l’aquilano Erebor, oltre venti match all’attivo e reduce dai campionati nazionali svoltisi a Marchianice (Cs), con una grande prova di tecnica pugilistica ed agonismo sportivo supera l’avversario confermando il suo valore ed affermando una sicurezza sul ring assimilabile al grande Mohammed Alì. Grandi speranze per questo ragazzo che nonostante la giovane età ha già disputato un bel numero di incontri».

X