IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Eco-concerto, cercasi ciclisti

E’ quasi tutto pronto per

l’innovativo concerto su un “palco a pedali” che si terrà

stasera alle 21 in piazza Duomo all’Aquila, ma non sono state

ancora reperite tutte le 128 biciclette necessarie per il

funzionamento e soprattutto i ciclisti che dovranno pedalare e

alimentare la struttura dove si esibiranno Tetes de Bois e Banco

del Mutuo Soccorso.

L’iniziativa è organizzata dalle

associazioni ActionAid, A Sud, Arci Querencia, 3e32, Gruppo di

AQuisto Solidale, Piazza d’Arti e Fiab, che spiegano si tratta

del «primo eco spettacolo al mondo sulla bicicletta alimentato

a pedali».

I partecipanti dovranno raggiungere il cuore del centro

storico terremotato e portare la loro bicicletta che dovrà

rimanere collegata al palco per tutto il concerto, a partire da

un’ora e mezza prima. Le bici saranno agganciate a uno speciale

cavalletto collegato a una dinamo, i 128 volontari pedaleranno

per tutta la durata dello spettacolo illuminando il palcoscenico

e verrà prodotta l’energia necessaria per sostenere l’intero

spettacolo dal vivo intitolato “Goodbike”, un viaggio nel

mondo della bicicletta tra immagini, canzoni, racconti e versi.

«Per questo progetto all’Aquila per la prima volta si sono

unite associazioni molto diverse – spiega Sara Vegni,

responsabile locale di Actionaid, tra gli organizzatori – Il

palco a pedali è un simbolo di una città che può essere

ricostruita in modo più vivibile, più ecosostenibile. E’

importante che all’Aquila ci sia questo evento, è anche un

messaggio per la ricostruzione di una città diversa».

Il palco a pedali è un’idea di Andrea Satta dei Tetes de

Bois, progettato da Gino Sebastianelli, prodotto dalla Just in

Time di Mauro Diazzi, con la collaborazione artistica di

Agostino Ferrente, finanziato dall’assessorato alla Mobilità

della Regione Puglia con il supporto di Euromobility e il

patrocinio della Federazione ciclistica italiana.