Celano, nuovo piano di sicurezza

Più informazioni su

«Come ha già sottolineato il sindaco Filippo Piccone la percezione di pericolo è alta e l’allarme sicurezza sta toccando livelli preoccupanti tanto che da più parti arrivano segnalazioni al riguardo». E' quanto si legge in una nota del Comune di Celano.

«Ecco in dettaglio - si legge nella nota - i punti qualificanti del nuovo piano sicurezza per la città. In primis si procederà, per il periodo estivo, al potenziamento dei vigili urbani, con l’assunzione di 6/8 unità che andranno a costituire la task force di sorveglianza e di prevenzione non solo nell’area circostante il centro storico, dove dal 1 luglio entrerà in funzione la Ztl (zona a traffico limitato che ha ricevuto i necessari pareri favorevoli da parte del Ministero) ma anche i quartieri e le zone più periferiche della città».

«Il Comune - prosegue la nota - si doterà, inoltre, di una serie di apparecchiature per la sicurezza che saranno dislocate su tutto il territorio. Si tratta di necessari supporti tecnologici che permetteranno a chiunque, non solo di contattare in tempo reale le forze dell’ordine ma di agire attivamente, nell’ambito della smart city (città intelligente) e del telesoccorso, sulla qualità della vita dei cittadini. Verrà implementata la dotazione di lampioni e di telecamere. Alle colonnine del telesoccorso verranno applicati congegni che, oltre a diversi servizi, permetteranno ai cittadini di entrare in contatto in tempo reale con i vigili urbani i quali, una volta ricevuta la segnalazione, valuteranno e adotteranno caso per caso i sistemi di intervento previsti».

«Un’attività di prevenzione e di controllo - si legge nella nota - anche con pattuglie a piedi, svolto da carabinieri e vigili urbani e questa sinergia dovrebbe servire come deterrente a scoraggiare i malintenzionati nel caso di furti o spaccio di sostanze stupefacenti. Il Comune intende muoversi anche su altri fronti ed in particolare svolgendo una maggiore, incisiva e capillare campagna di sensibilizzazione e di informazione».

«Per questo a breve - si legge in conclusione - dovrebbe essere convocato, come richiesto dal sindaco Piccone al Prefetto dell’Aquila Alecci, un tavolo per la sicurezza. Infine, così come è avvenuto a Luco dei Marsi e a Trasacco, saranno intensificati i controlli sugli affitti, con pesanti ripercussioni per chi non è in regola, ad eccezione delle famiglie con bambini e che vivono in condizioni precarie».

Più informazioni su