IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sanofi inaugura la biblioteca dello stabilimento

Più informazioni su

Innovazione nella produzione e attenzione ai collaboratori e alle loro famiglie. Questi i due pilastri dell’attività del sito produttivo Sanofi a Scoppito – 315 dipendenti, oltre 78 milioni di euro di fatturato nel 2012 –, dove è stata inaugurata oggi una biblioteca interna al sito. Tra i partecipanti anche Roberto Vecchioni, autore letterario e docente alle scuole superiori di Milano, oltre che cantautore.

Presso il nuovo spazio, pensato per i collaboratori del sito e le loro famiglie e realizzato in collaborazione con il Punto Einaudi de L’Aquila, è possibile ottenere in prestito volumi per “nutrire” la mente. Circa 500 i volumi già disponibili: oltre a testi di saggistica e narrativa, i frequentatori di questa sala appositamente strutturata disporranno di volumi dedicati a tematiche specifiche, come la psicologia o la letteratura per bambini. Particolare attenzione è rivolta proprio alla narrativa per l’infanzia, pensata per i figli dei dipendenti del sito.

La biblioteca rappresenta un ulteriore passo avanti nelle relazioni tra il sito Sanofi e la comunità di riferimento, che hanno già offerto risposte importanti fin dall’emergenza del tragico sisma che ha colpito l’Abruzzo nel 2009.

Come accade per ogni attività produttiva del sito, che prevede adeguati training al fine di assicurare farmaci di elevatissimo livello qualitativo per diversi Paesi nel mondo, anche l’avvio della nuova Biblioteca ha previsto una specifica formazione per alcuni dipendenti che seguiranno in prima persona la classificazione dei volumi e le procedure per il prestito. Questi hanno “imparato” il mestiere di bibliotecari grazie ad un tirocinio organizzato in collaborazione con il Punto Einaudi de L’Aquila, durante il quale hanno appreso le modalità per indicizzare e catalogare i volumi disponibili.

Il sito Sanofi a Scoppito

Lo stabilimento Sanofi a Scoppito (AQ), fondato nel 1972, si estende su una superficie totale di 233.000 metri quadrati. Con 315 collaboratori e 78,1 milioni di euro di fatturato nel 2012, lo stabilimento di Scoppito rappresenta oggi un’importante realtà economica del territorio abruzzese e un sito strategico per il Gruppo Sanofi. Grazie al suo elevato livello di automazione, viene definito “Fully Integrated Factory”, con sistemi di gestione e processi integrati a livello operativo. I suoi prodotti di punta sono un ACE-inibitore, un antidiabetico e un antibiotico, che vengono esportati in oltre 90 Paesi nel mondo.

Sanofi in Italia

In Italia, Sanofi è la prima realtà industriale farmaceutica a livello nazionale, con circa 2.500 collaboratori, di cui oltre 1.300 negli stabilimenti produttivi con sede ad Origgio (VA), Garessio (CN), Anagni (FR), Scoppito (AQ) e Brindisi, dove vengono confezionati farmaci destinati ai mercati di tutto il mondo, ai quali si aggiunge lo stabilimento produttivo Merial (Divisione Salute Animale del Gruppo Sanofi) situato a Noventa Padovana (PD).

Nel nostro Paese, Sanofi è presente anche con un’articolata attività di R&S, che va dallo sviluppo clinico della molecola, attuato presso il quartier generale di Milano, fino alla ricerca biotecnologica svolta nei cinque laboratori multidisciplinari dello stabilimento di Brindisi.

L’offerta di Sanofi in Italia copre a 360 gradi l’ambito salute: farmaci innovativi e di automedicazione; farmaci equivalenti con Zentiva, malattie genetiche rare e sclerosi multipla con Genzyme, e salute animale con Merial.