IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Chiusi vivi in una bara per combattere lo stress

Più informazioni su

Un’esperienza di rinascita che si promette di aiutare chi soffre di problemi psicologici e stress. E’ quanto promette una clinica di Shenyang, la capitale della provincia Liaoning, in Cina.

Per la modica cifra di 350 euro, i pazienti vengono chiusi in una bara per quattro o cinque ore a scopo terapeutico. Una sorta di ‘simulazione’ della propria morte, che, per essere completa, comprende la composizione delle ultime volontà, che poi vengono lette a voce alta.

Il paziente viene fatto stendere all’interno della bara e ricoperto da un lenzuolo. Una volta chiusa la cassa, gli vengono fatti ascoltare un canto funebre e gli epitaffi di amici e parenti. Quindi, dopo alcuni minuti di silenzio, il pianto di un neonato. A quel punto il consulente psicologico riapre la bara e il gioco è fatto.

«La rinascita ti dà una visione del tutto nuova sulla vita» afferma Tan Yulong, che gestisce la clinica. Non a caso sul muro della struttura campeggia la scritta: «Provate il vero senso della vita, provando il vero senso della morte».

[i]Fonte: Adnkronos[/i]

Più informazioni su

X