IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Habemus Episcopum

Si chiama Giuseppe anche lui e viene dalla diocesi di Latina, Terracina, Priverno e Sezze.

Monsignor Giuseppe Petrocchi dovrebbe essere il futuro Vescovo ordinario di L’Aquila, lo renderà noto la Santa Sede domani alle ore 12:00.

Indiscrezioni danno per certo il passaggio del testimone da Monsignor Molinari a Monsignor Petrocchi.

Il Segreto Pontificio vincola le rispettive diocesi a rivelare prima delle 12:00 del sabato, il nome del nuovo nominato. Una conferenza stampa congiunta, tra la Santa Sede e le due diocesi interesate, ufficializzerà la nomina. Indiscrezioni rivelano che Monsignor Petrocchi abbia convocato per le 11:45 di domani i suoi parroci per il saluto e l’ufficializzazione della sua partenza.

Monsignor Giovanni D’Ercole rimarrà Vescovo ausiliare dell’Aquila. Lo scorso 9 maggio, in occasione della 47ma Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, monsignor D’Ercole era stato ospite della Chiesa Pontina e aveva avuto modo di confrontarsi con il suo futuro collega di diocesi. Monsignor D’Ercole oltre ad essere Vescovo ausiliare de L’Aquila è, anche, Segretario della Commissione Episcopale per la Cultura e le Comunicazioni Sociali, nonchè conduttore della trasmissione televisiva “Sulla via di Damasco” in onda su Rai2.

Monsignor Giuseppe Molinari sarà, quindi, ufficialmente in pensione all’età di 75 anni.

CHI E’ MONSIGNOR GIUSEPPE PETROCCHI

Sua Eccellenza Mons. GIUSEPPE PETROCCHI è nato a Venagrande, provincia di Ascoli Piceno, il 19 agosto 1948, è stato Ordinato Presbitero il 14 settembre 1973.

Eletto alla sede vescovile di Latina-Terracina-Sezze-Priverno

il 27 giugno 1998.

Ordinato Vescovo il 20 settembre 1998.

Ha iniziato il proprio ministero pastorale nella Chiesa pontina

il 18 ottobre 1998.

In seno alla Conferenza Episcopale Italiana, è stato eletto membro della Commissione Episcopale per l’educazione cattolica, la scuola e l’università nel quinquennio 2000-2005 e membro della Commissione Episcopale per la cultura e le comunicazioni sociali nel quinquennio 2010-2015.

Ha compiuto gli studi filosofici e teologici presso la Pontificia Università Lateranense, dove ha conseguito il baccalaureato in filosofia e la licenza in teologia dogmatica. Successivamente si è laureato in filosofia presso l’Università Statale di Macerata e in Psicologia presso l’Università Statale di Roma.

X