IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Serpetti: «Arischia è abbandonata»

Più informazioni su

«Arischia è una delle frazioni del Comune dell’Aquila, ed è totalmente abbandonata dal suo stesso Comune e dall’intera giunta comunale della città dell’Aquila» scrive Elia Serpetti, presidente dell’Amministrazione beni separati di Arischia.

«I cittadini di Arischia sono delusi, sconcertati e stanchi, stanchi di vivere nel loro comune distrutto e senza speranza, stanchi di essere abbandonati e dimenticati.

Ormai si sopravvive, tutto è fermo a poco dopo il sisma, i fortunati, che sono rientrati nelle proprie abitazioni, vivono circondato da edifici pericolanti e con nessun futuro di ristrutturazione, gli altri non riescono a vedere un futuro per le loro abitazioni.

La vita sociale e di comunità è stata stravolta il 6 aprile del 2009 e se pur con tanti sforzi per reagire, da parte dei suoi abitanti, Arischia ha una realtà socialmente preoccupante.

L’abbandono è ovunque:

I puntellamenti degli edifici pericolanti non garantiscono la sicurezza dei primi anni, e si rischia quotidianamente, dovendo chiedere l’intervento dei Vigili del Fuoco per le situazioni più a rischio.

La realizzazione della scuola annunciata in campagna elettorale è svanita nel nulla.

Il Campo sportivo, utilizzato per la tendopoli dopo il sisma non è stato mai ripristinato.

La bellissima chiesa di S. Benedetto fortemente danneggiata, è lasciata lì al suo destino, non si riesce ad avere notizie sulla ristrutturazioni.

La delegazione comunale è ancora oggi in un container.

Le strade sono rotte e piene di buche.

I lavori della piazza principale che doveva essere ristrutturata con un finanziamento, è lì fermo nei meandri dei bilanci comunali e nessuno è in grado di darci risposte sull’ inizio degli stessi.

Noi dell’Amministrazione dei Beni Separati e l’intera popolazione di Arischia Attendiamo risposte!»

 

X