IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Regionali a maggio 2014, Pd dice no

No del Pd alle regionali a maggio 2014: «Chiodi – ha detto il segretario regionale del partito Silvio Paolucci – vuole operare una vera e propria sveltina, prolungando la legislatura di sei mesi, fino a maggio 2014, e costringendo l’Abruzzo ad una campagna elettorale di 11 mesi. Sarebbe la prima volta nella storia della Repubblica».

La soluzione migliore, secondo Paolucci, è quella di votare a novembre, assieme alle altre Regioni. «Per la prima volta nella storia un’istituzione legislativa supererebbe i cinque anni di legislatura – ha osservato Paolucci -, solo perché una persone vuole restare inchiodata alla poltrona per sei mesi in più. Non si comprende la motivazione per cui Chiodi voglia prolungare la legislatura, ma secondo noi non si può operare in questo modo. Ha anche fatto una ‘leggina’ che gli consente di arrivare a marzo e, a quel punto, chiederà al Governo un decreto usando la scusa dell’accorpamento con le europee».

«E’ vero che votando a maggio si risparmia – ha concluso il segretario – ma non si può allungare la legislatura. Se si parla di risparmio, allora, si poteva pensare ad un accorpamento con le politiche. Non è mai successo nella storia repubblicana che si sia vota in ritardo; sempre prima, ma mai dopo».