IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Abruzzo, bollettino criminale

Più informazioni su

Sono stati 41.697 i delitti perseguiti, per 10.605 dei quali sono stati individuati gli autori. Le persone denunciate 13.057, di cui 2.575 in stato di arresto e 10.482 segnalate all’autorità giudiziaria. Quanto ai reati di maggiore gravità: 8 gli omicidi, i cui responsabili sono stati tutti scoperti e 28 i tentati omicidi di cui 25 scoperti. Le estorsioni denunciate sono state 91, di cui 78 scoperte. Sono i dati statistici dell’attività operativa a livello regionale, nel periodo compreso tra il primo giugno 2012 al 31 maggio 2013, compiuta dall’arma dei carabinieri in Abruzzo e resi noti questa mattina nel corso della celebrazione del 199esimo annuale della Fondazione dell’Arma dei Carabinieri, svoltasi presso la caserma Infelisi.

Il Comandante della legione Carabinieri Abruzzo, generale di brigata Claudio Quarta, ha commemorato la ricorrenza e dato lettura del messaggio del presidente della Repubblica e dell’ordine del giorno del comandante generale dell’arma dei carabinieri, generale di corpo d’armata Leonardo Gallitelli.

Le rapine sono state 319 per 111 delle quali sono stati identificati gli autori. I furti sono stati 21.336 di cui 989 con autori noti. 1439 persone denunciate, di cui 452 in stato di arresto e 987 in stato di libertà.

Nell’attività di contrasto al fenomeno dell’usura sono state denunciate 18 persone di cui 11 in stato di arresto. Nel settore del traffico di stupefacenti, l’attività espletata ha consentito la denuncia di 1.510 persone, di cui 757 in stato di arresto, mentre altre 732 sono state segnalate alle competenti Prefetture; sono stati inoltre sequestrati 94 chilogrammi di sostanze stupefacenti.

I sequestri di armi e munizioni ammontano a 315 mentre 10 sono i chilogrammi di esplosivi sequestrati. La citata attività ha portato alla denuncia di 211 persone.

Nell’ambito della lotta allo sfruttamento della prostituzione e della pornografia minorile sono state denunciate 112 persone, di cui 47 in stato di arresto. Le misure di prevenzione proposte dall’arma ammontano a 751.

Per quanto attiene l’attività dei reparti speciali il Nucleo antisofisticazioni e sanità ha effettuato 1.663 ispezioni, con 1500 infrazioni accertate, 714 persone segnalate e sequestri/chiusure per complessivi 16.977.329,00 Euro; 69 ispezioni a tutela dell’ambiente sono state effettuate in collaborazione con il Nucleo operativo ecologico, con l’accertamento di 57 violazioni, la segnalazione di 59 persone e sequestri per un valore totale di 5.584.605 euro.

Nel corso dell’attività del servizio navale sono state controllate 893 imbarcazioni ed elevate 328 contravvenzioni alle norme del codice della navigazione.

Nell’attività di contrasto relative al fenomeno dell’immigrazione clandestina il personale dell’arma ha proposto 134 espulsioni, tutte accolte.

Più informazioni su

X