Festa della Repubblica, il Comune rende onore ai caduti

Festa della Repubblica, il Comune rende onore ai caduti di tutte le guerre. La giornata del ricordo apre i battenti alle 10.30 in piazza Matteotti, punto di incontro di autorità civili -con in testa il sindaco, Giovanni Di Pangrazio- militari e religiose, delle associazioni combattentistiche e d'arma, delle associazioni di volontariato e dei cittadini. Qui, alle 11.15, davanti al Monumento ai caduti del mare, il sindaco deporrà la prima corona di alloro.

Al termine della cerimonia, il corteo del 2 giugno organizzato dal Comune con la collaborazione del consiglio permanente delle associazioni d'arma per festeggiare degnamente il 67° anniversario della Repubblica Italiana percorrerà via Garibaldi, via Corradini, via Marconi fino a raggiungere piazza della Repubblica che “custodisce” il monumento ai caduti di tutte le guerre.

«La Festa della Repubblica - ricorda il sindaco, Giovanni Di Pangrazio - rappresenta il momento più alto per il nostro Paese poiché sancì la conquista della Democrazia e il varo della Costituzione italiana. Oggi, nel mondo globalizzato, è giunto il momento di rendere più moderna quella Carta Costituzionale».