IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Convegno ‘Liberi dalla droga, liberi di essere’

L’incontro, che ha voluto essere un primo forte deterrente alle dipendenze, ha visto la premiazione delle terze dell’Istituto Comprensivo di Luco, “Ignazio Silone”, diretto da Romolo Del Vecchio, con l’attiva partecipazione di diverse insegnanti che hanno ben coordinato gli alunni; su tutte ricordiamo le professoresse Vera Pulsinelli e Raffaella Simone.

L’evento, dopo i saluti del sindaco di Luco, Domenico Palma (che ha consigliato i giovanissimi presenti di tenersi ben lontani dalle cattive compagnie e dalle sostanze psicotrope), si è snodato tra gli interventi del presidente della Consulta dei Giovani, Angela Massaro e di Dante Marraccini (facente parte dello stesso organismo), che hanno evidenziato, con perizia ed estrema delicatezza (nonostante l’argomento fosse ostico ed il pubblico composto da giovanissimi), i “numeri” della dipendenza da alcool e droga a Luco.

Nel corso della mattinata sono stati premiati gli elaborati, gradevoli creazioni dei ragazzi della Scuola luchese, che hanno presentato anche un video per dire “NO” alle droghe; il sindaco Palma, l’assessore ale Politiche giovanili Antonello Gallese e il presidente della Consulta dei Giovani, hanno conferito una onorificenza anche ad Emilia Cristini e a Mario Sabatini, che hanno esposto due loro opere molto significative, piene di luce e cromaticamente convincenti, soprattuto dalla chiara simbologia, quasi un’effigie, contro ogni dipendenza. Durante l’avvenimento culturale – a presenziare il quale sono intervenuti anche Franco De Renzis, presidente dela Società Operaia di Mutuo Soccorso, il consigliere con Delega alla Cultura Raimondo Terramano, l’assessore alla Scuola Emilia Verdecchia, L’archeologo, insigne professore Giuseppe Grossi, la psicologa, Dottoressa Assunta Patrizi (che ha giustamente ricordato quanto importante sia il significato della “lotta” intesa come conquista, quale rincorsa alla forza individuale, contro ogni scoraggiamento, con l’obiettivo del partecipare per essere e non per vincere necessariamente ma per continuare a determinarsi quali “attori” della società, com esseri di qualità, qualsiasi sia il ruolo che ogni persona va ad assumere in seno alla comunità), Il dottor Andrea D’Antonio (che ha spiegato l’effetto delle droghe sulle funzioni cerebrali), il maresciallo della stazione dei Carabinieri di Luco, Marco Fanella, il capitano della Compagnia dei carabinieri di Avezzano, Michele Borrelli, il Parroco di Luco dei Marsi, Don Michele Morgani, il baby sindaco, Cristiano Verdecchia – lo scrittore Francesco Proia ha presentato il romanzo sulle origini, le consuetudini, affetti e radici marsicani, dal titolo: “Polvere di Lago”. Ha coordinato la giornalista Orietta Spera.

X