IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Escursionisti bloccati a Campo Imperatore

di Antonella Calcagni

Quattro centimetri di neve e temperatura a meno 4 gradi a Campo Imperatore. Alcuni escursionisti sono rimasti bloccati sulla strada, altri sono rimasti “prigionieri” a quota duemila metri, all’interno dell’albergo “Campo Imperatore”. Stesso copione sabato scorso.

«Ho dovuto far dormire la gente sui divani – ha spiegato il gestore della struttura ricettiva, Paolo Pecilli – alcuni ciclisti sono rimasti bloccati lungo la strada, altri escursionisti sono giunti a piedi in albergo, percorrendo 5 chilometri sotto la neve». In quota si è ripiombati all’improvviso in pieno inverno, con la strada invasa da neve e ghiaccio.

«Era tutto previsto – protesta Pecilli – Non capiscono come mai i mezzi spazzaneve della Provincia non siano entrati in azione. La strada è impercorribile, ma non è stata liberata dalla neve». L’amministrazione è obbligata a rendere praticabile la Statale 17 bis, l’unica che permette di collegare con il “resto del mondo” l’albergo di Campo Imperatore, visto che la funivia è in questo periodo chiusa per manutenzione.

Non è detto che i cultori del Gran Sasso siano tutti pazienti e comprensivi rispetto alla inefficienza di chi avrebbe dovuto liberare la strada. «Alcuni erano davvero inferociti – spiega Pecilli – dopo aver patito tanto freddo e trovandosi loro malgrado a dover superare un vero e proprio corso di sopravvivenza».

Qualcuno avrebbe perfino minacciato azioni legali.

X