IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

La banca in uno smartphone

La banca in uno smartphone o in un tablet grazie a un accordo con Samsung. Una nuova app che trasformerà il proprio smartphone in un “portafoglio virtuale” in grado di effettuare direttamente i pagamenti. Un servizio di firma dei contratti e delle disposizioni contabili basato sull’autenticazione grafometrica. Sono queste – spiega una nota – le ultime novità di UniCredit, che punta sull’innovazione e su servizi sempre più avanzati tecnologicamente, ma facili da usare.

Il tutto all’insegna della velocità e della massima sicurezza. L’Abruzzo sembra essere particolarmente ricettivo ai servizi bancari innovativi e questo processo sta mostrando un’accelerazione straordinaria. UniCredit ha registrato nel primo trimestre 2013 tassi di accesso ai canali alternativi rispetto allo sportello tradizionale decisamente elevati: attraverso ATM, chioschi e internet banking, infatti, sono stati effettuati il 92.7% dei prelievi, quasi il 72% dei versamenti di assegni e contanti sul conto corrente e il 79.2% dei pagamenti. Se a ciò si aggiungono i dati dello stesso periodo relativi alle operazioni di pagamento delle imposte (89%) e delle disposizioni di bonifico (90%) effettuate tramite canali evoluti si può avere un quadro completo della tendenza in atto.

In linea lo scenario di Pescara: 93.6% i prelievi, 71.5% i versamenti e 77.4% i pagamenti. Per quanto riguarda operazioni di pagamento delle imposte (91.5%) e delle disposizioni di bonifico (92.5%) i dati di Pescara confermano il trend regionale.

«In Abruzzo – si legge sempre nella nota dell’istituto di credito – sono quasi 41mila i clienti aderenti ai servizi di banca diretta multicanale. Nel primo trimestre 2013, inoltre, UniCredit ha erogato tramite canali alternativi oltre 1 milione di euro di prestiti ai privati nella sola regione. In tutta la Regione sono presenti 72ATM (postazioni Bancomat), di cui 36 evoluti, ovvero in grado di svolgere anche le funzioni di versamento contanti e assegni. Inoltre nell’area sono attivi presso le filiali UniCredit 40 chioschi PC e multifunzione, ossia postazioni dalle quali è possibile accedere ai servizi di [i]homebanking[/i]».

UniCredit lancia a giugno il mese della digitalizzazione: in 50 città italiane saranno erogati 100 corsi In-formati per illustrare a clienti e non clienti i diversi canali con cui e’ possibile entrare in contatto con una Banca, con un’attenzione speciale ad internet e al mobile. In Abruzzo i corsi si terranno il 10 e il 24 giugno a Pescara. Per maggiori informazioni ed iscrizioni ai corsi www.unicredit.it/informati

X