IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Amministrative, scenario delle prossime regionali

«Il risultato di queste ultime amministrative in Abruzzo deve far riflettere su alcuni punti significativi se proiettati allo scenario delle prossime regionali. Non si faccia l’errore, di bersaniana memoria, di considerare il centro-destra già spacciato perché dimostra di reggere ancora in realtà importanti come Alba Adriatica ed Atri e di riuscire a vincere quando il centro-sinistra va diviso come a Pianella. Il PD, inoltre, perde quando è poco convincente sulla proposta di programma come nel caso di Bussi, dove la competizione è stata identificata con i due punti forti della bonifica e della reindustrializzazione. E soprattutto il PD non deve dare più per consolidate le posizioni dei suoi cosiddetti uomini forti come nel caso dell’Onorevole D’Ambrosio a Pianella». A dichiararlo è il responsabile regionale IdV Abruzzo Alfonso Mascitelli.

«E poi – continua Mascitelli – chi esprime soddisfazione per il presunto flop di un movimento giovane come il M5S, non ha capito o sottovaluta del tutto la forte politicizzazione che avranno le regionali abruzzesi, un appuntamento isolato nel panorama nazionale che vedrà qui in Abruzzo la discesa in campo, quasi quotidiana, di pifferai magici come Berlusconi e Grillo».

«L’unica cosa certa – conclude Mascitelli – è che, più che i partiti, vincono le persone per bene e la credibilità e serietà delle loro proposte. Ed è da questi due pilastri che il centro-sinistra unito deve ripartire se vuole non solo vincere ma riuscire a dare nel tempo un buon Governo all’Abruzzo».

X