IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Inaugurata mostra sulla Ferrovia Adriatica

Più informazioni su

Nella sede aquilana della Regione Abruzzo di via Salaria Antica Est è stata presentata la mostra “I 150 anni della ferrovia adriatica”.

Nel nuovo appuntamento, proposto nell’ambito del servizio delle politiche culturali dell’Agenzia L’Aquila, è intervenuto l’assessore al Turismo del Comune capoluogo, Lelio De Santis.

La mostra, che potrà essere visitata fino al 31 maggio, è il frutto di una stretta collaborazione che, da alcuni anni, impegna il Circolo filatelico e numismatico e l’associazione culturale “Terra e Mare” di Roseto degli Abruzzi, con il circolo culturale “SpazioArte” dell’Aquila.

Alla presentazione dell’evento sono intervenuti tutti i protagonisti: Luciano Di Giulio, Emidio D’Ilario, il critico d’arte Emidio Di Carlo e l’addetto stampa Anastasia Di Giulio. I due ricercatori e studiosi rosetani hanno offerto all’assessore aquilano una dei preziosi volumi della loro “collana” editoriale che, costantemente sollecitata dalla vitalità collezionista, oggi rappresenta un contenitore di testimonianze storiche quanto mai utile per le nuove generazioni abruzzesi.

Dopo la presentazione nel capoluogo, con la visita da parte delle scuole, la mostra partirà alla volta dei Comuni della costa adriatica, da Tortoreto a Pescara; quindi verso il Friuli, a Spilimbergo in collaborazione con “la Quadrearia d’Arte Mnoderna e Contemporanea”, e la Francia, a Verdelais-Bordeaux che è uno dei luoghi storici dell’Ordine dei Celestini in cui da 18 anni è in atto l’interscambio culturale tra l’Association Lucozart e “SpazioArte” e dove, in questi giorni viene presentata un’altra mostra itinerante, già presentata nella stessa sede della Regione Abruzzo, “La memoria violata”, un excursus storico culturale sul patrimonio religioso aquilano prima, e soprattutto attuale, dopo il sisma del 6 aprile 2009.

Più informazioni su

X