IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Abruzzo protagonista alla ‘Borsa della ricerca’

E’ l’Abruzzo, quest’anno, il grande protagonista della Borsa della Ricerca, evento di calibro internazionale, che si terrà come di consueto a Bologna, dal 20 al 22 maggio.

Giunta alla quarta edizione, la manifestazione nasce per favorire concretamente il trasferimento tecnologico dall’università all’impresa, e ogni anno mette a confronto centinaia di ricercatori (gruppi, dottori di ricerca o spin-off) con aziende a caccia di innovatori. In tre soli giorni si incontreranno a Palazzo Re Enzo oltre 200 delegati, in rappresentanza di 23 atenei e 58 imprese (tra cui Alenia, Lamborghini, Electrolux, Whirlpool, Intertaba e Kilometro Rosso), e verranno presentati 730 progetti di ricerca nel corso di quasi 800 incontri one to one gia’ calendarizzati.

Organizzato da Emblema, nelle tre edizioni precedenti l’evento ha prodotto ogni anno circa 100 nuove collaborazioni attive tra gruppi di ricerca e aziende del network, affermandosi come momento reale di confronto e di scambio, dove fare [i]scouting [/i]in pochi giorni di centinaia di idee innovative. Novità di questa edizione sarà l’attenzione dedicata alle reti di impresa e ai Poli tecnologici.

Ragione per cui gli organizzatori hanno coinvolto attivamente il Polo ICT d’Abruzzo, individuando in esso una [i]best practice[/i] replicabile. Numerose aziende del Polo saranno a Bologna e in questi giorni stanno calendarizzando gli appuntamenti one to one con altre imprese e gruppi di ricerca. Ad oggi Polo ed aziende hanno fissato oltre 60 meeting in un’unica giornata.

Inoltre il Polo ICT Abruzzo ha organizzato per la giornata del 21 il primo roundtable dei Poli d’innovazione, a cui hanno già aderito 15 realtà provenienti da Calabria, Emilia Romagna, Liguria, Lombardia, Marche e Piemonte. I Poli rappresentano una realtà emergente in Italia, nata per mettere in relazione migliaia di imprese piccole, medie e grandi con centri di ricerca, università e altre istituzioni per essere più competitivi e creare nuove opportunità.

«Questo primo incontro – spiega Giuseppe Cappiello, del polo di innovazione ict Abruzzo – intende rafforzare la rete dei poli di innovazione e, partendo dalla presentazione di una ricerca svolta nel corso del 2012, individuare alcuni indicatori di risultato condivisi. Sono sicuro che da questo workshop usciranno importanti indicazioni sia in termini di policy che per la gestione del polo stesso».

X