IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Avezzano, ‘sfrattata’ facoltà di giurisprudenza

«Edificio scolastico inidoneo»: il sindaco di Avezzano, Giovanni Di Pangrazio, ordina la chiusura immediata della struttura di via Napoli che ospita la facoltà di Giurisprudenza. Mentre si cerca si cerca un edificio per la riapertura dell’ateneo, gli esami di fine anno saranno effettuati nelle aule del liceo socio-psico-pedagogico Croce in via Cavalieri di Vittorio Veneto.

Il provvedimento di chiusura dell’edificio è scattato in seguito ai risultati delle verifiche di vulnerabilità sismica svolte dagli uffici competenti sotto la regia dell’assessore ai Lavori pubblici Patrizia Petricola, del responsabile di settore Francesco Di Stefano e del capo di gabinetto, Tiziano Zitella, che hanno attestato l’«inidoneità dello stabile a ospitare scuole».

{{*ExtraImg_134226_ArtImgRight_300x199_}}Inevitabile la decisione del Primo cittadino che ha declassificato la struttura destinandola ad usi compatibili, mentre sono scattate le ricerche per individuare una struttura pubblica da utilizzare come nuova sede della facoltà di Giurisprudenza: tra le ipotesi in esame l’ex sede di Sviluppo Italia e uno stabile del Nucleo Industriale.

«Declassificato l’edificio per ragioni di sicurezza, ora cerchiamo una sede di prestigio – annuncia Di Pangrazio – con l’obiettivo di implementare l’offerta formativa rivolta ai giovani di Avezzano e della Marsica, soprattutto in questa fase di crisi economica del Paese, con le famiglie in forti difficoltà per far studiare i figli».

Il sindaco pensa di allargare le opportunità di studio per i giovani marsicani. Opzione da valutare con la comunità avezzanese, le istituzioni e gli atenei, Teramo e L’Aquila [i]in primis[/i]. «L’Università, così come l’abbiamo ereditata, è troppo onerosa per le casse del Comune, non può reggere – ha aggiunto il sindaco – Occorre un salto di qualità, unitamente a un lavoro di squadra per condividere strategie, obiettivi e formula finanziaria attraverso forme di compartecipazione economica se vogliamo puntare alla realizzazione di un centro di formazione di alto livello con l’istituzione di nuovi corsi di laurea legati ai punti di forza del territorio, con in testa agroindustria, aerospaziale, elettronica, turismo».

Strategia condivisa dal Rettore dell’Ateneo, Luciano D’Amico, venuto in città accompagnato dalla preside della facoltà di Giurisprudenza, Floriana Cursi: «una sede di prestigio e la collaborazione con l’Università di L’Aquila e altre Istituzioni possono creare le condizioni giuste per realizzare un campus universitario sostenibile ad Avezzano

ampliando l’offerta formativa».

X