IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

L’Aquila Calcio: il derby va al Teramo

di Claudia Giannone

Brutto colpo per i rossoblù. Finora, la strada era stata spianata dal fatto che gli avversari erano facili prede, ma con il Teramo è stato tutto diverso. Nel derby, davvero nulla deve essere dato per scontato, e il team di Pagliari nulla ha potuto contro i diavoli teramani, arrivando ad un tremendo 2-0 per i padroni di casa che non ha lasciato scampo.

Deboli le azioni da parte dei rossoblù; anche nei momenti in cui si riesce a ricavare qualcosa di positivo, L’Aquila spreca tutto davanti la porta. Non è di certo lo stesso dalla parte opposta: il Teramo molto spesso arriva ad un faccia a faccia con Leuci, e solo per banali errori o miracoli aquilani non affossa gli ospiti del Piano D’Accio. Da subito il risultato è sfavorevole per gli aquilani, che speravano di poter chiudere così il proprio campionato. Al 4′ minuto del primo tempo, infatti, su grave errore della difesa ospite, Bucchi ha l’occasione di avvicinarsi alla porta e di infilare con un destro angolato. Merito del giocatore, ma demerito del settore difensivo aquilano, che dà addirittura il tempo al giocatore di fermarsi e girarsi per trovare una migliore posizione.

Al 18′ minuto L’Aquila decide finalmente di rispondere: Improta, su rimpallo favorevole, si trova a pochi metri dalla porta, ma sciupa rovinosamente non riuscendo a colpire. Prima e ultima azione per il team aquilano che, deluso, lascia fare tutto agli avversari. Ed il secondo tempo non promette bene. Al 13′ minuto della ripresa, infatti, è il turno di Foglia: bellissimo goal, con la palla che termina potente sotto al sette da fuori area. 2-0. Per quanto riguarda il risultato, il match termina qui, con il colpo di grazia battuto sul capo dei rossoblù. Ma per le azioni, di certo non è qui la fine: il Teramo non lascia spazio ai flebili tentativi degli ospiti, colpendo sempre e dominando sul campo.

Da segnalare al 38′ minuto, sugli sviluppi di un corner, il diagonale dal limite di Scipioni, che termina fuori di pochissimo. Si può dire che due goal bastano per il momento, anche se L’Aquila avrebbe meritato una sconfitta più pesante. Soprattutto dopo i risultati guadagnati negli scorsi match contro poveri giocatori allo sbaraglio. Ora, nel prossimo scontro, potrà succedere di tutto. Ma l’avversario sarà il Poggibonsi, e qui non si scherza più. Non sono più concessi passi falsi e tra le mura del “Fattori” i [i]supporter[/i] si aspettano una prestazione degna di undici campioni. Ognuno si aspetta i [i]play off[/i].

Teramo Calcio: Serraiocco, Scipioni, Chovet, Novinic, Ferrani, Speranza, Foglia (29′ st Righini), Valentini, Bucchi, Iazzetta (17′ st Petrella), Ambrosini (40′ st Caidi). A disp.: Santi, De Fabritiis, Patierno, Olcese. All. Cappellacci.

L’Aquila Calcio: Leuci, Rapisarda, Ligorio, Menicozzo, Ingrosso, Mucciante, D’Amico (14′ st Ripa), Carcione (28′ st Colussi), Improta, Triarico (14′ st Iannini), Infantino. A disp.: Testa, Gizzi, Petta, Marcotullio. All. Pagliari. Arbitro: Brasi (Seregno). Assistenti: Prenna, Grillo. Angoli: 4-1. Ammoniti: Chovet, Ambrosini, Menicozzo, Foglia. Marcatori: 4′ pt Bucchi, 13′ st Foglia. Recupero: 1′ pt, 5′ st.

X