IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

L’ultimo danno di Calciopoli alla Juve

Aspettando lo scudetto che è dietro l’angolo, se mai ce ne fosse stato bisogno, l’intervista di Andrea Agnelli al Financial Times testimonia anche sul piano mediatico internazionale il ritrovato orgoglio Juve, la consapevolezza della propria forza, l’ambizione di tornare fra i migliori anche in Europa.

Il presidente bianconero ha detto cose giuste: «Il calcio italiano non può competere con i modelli esteri. Stadi, contraffazione, violenza sono gli ostacoli più ardui da superare». E ancora: «Prima ero un osservatore privilegiato, ora vinco con una squadra creata da me. Moggi telefonava ai capi degli arbitri? E’ vero. Ma lo facevano tanti altri, come si è scoperto poi».

Ma c’è un passaggio degno di essere ulteriormente rimarcato ed è un’affermazione del Financial Times. Secondo questa tesi, l’estate scorsa, Van Persie e la Juve avevano raggiunto l’accordo per il trasferimento a Torino (dove il giocatore aveva visitato sia lo Juventus Stadium sia il centro di Vinovo), ma in extremis il suo manager gli suggerì di scegliere il Manchester United a causa delle conseguenze del calcioscommesse.

Al che Agnelli ha sbottato: «Ma noi non abbiamo mai truccato una partita. Nel 2006, quando ci hanno mandato in serie B, siamo stai condannati per comportamento antisportivo, non per frode».

Una puntualizzazione doverosa. Ma la rivelazione del Financial Times la dice lunga sugli incalcolabili danni causati al calcio italiano dalla serie di scandali che l’hanno martellato in questi anni. Sono trascorsi quasi sette anni da Calciopoli e, caso mai qualcuno in Figc l’avesse dimenticato, ancora pendente c’è anche la richiesta di risarcimento danni presentata dalla Juve contro la Federcalcio il 14 novembre 2011: 443.725.200 euro.

Il pronunciamento del Tar del Lazio è previsto per il 2014. Ma Van Persie non ha aspettato. E alla Juve è stato arrecato un altro danno.

X