IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Festa del cioccolato, amaro… fondente

Caro direttore,

oggi, dopo molti mesi, sono tornata in piazza Duomo con i miei nipotini, entusiasti all’idea che ci fosse una festa della cioccolata.

A parte il fatto che raggiungere la piazza passando tra i vicoli martoriati dalle facciate dei palazzi puntellati e irti di tubi, è la prima botta allo stomaco che ti fa sentire a disagio e con il magone, la vista della piazza poi non ti rallegra molto di più perchè richiama alla mente il brusio, il movimento, l’allegria dei colori e delle bancarelle di un tempo.

{{*ExtraImg_130865_ArtImgRight_300x400_}}

Il tempo nuvoloso e grigio non aiuta.

Ma sù, via, c’è la cioccolata che ora ci tirerà su il morale…

Ed ecco delle belle bancarelle piene di ogni grazia di Dio in cioccolato: ferri di cavallo, tenaglie, pinze, chiodi ed ogni tipo di oggetto realizzate in cioccolata…

Ci hanno offerto assaggi, ma ho riflettuto su una cosa: erano tutte ditte provenienti dal Nord o dal Sud d’Italia, dell’Aquila non c’era nessuno, solo noi compratori.

Ma non abbiamo anche noi dei buoni laboratori che sanno fare come e meglio di altri?

Abbiamo comprato tutti qualcosa, ma ancora una volta abbiamo contribuito alla finanza di altri e non alla nostra.

Bocconi amari… sì, ma fondenti!

S.L.

X