IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Scherzi a lezione, denunciati due studenti

Interrompevano le lezioni dell’università mettendo in atto delle scene goliardiche, una ‘bravata’ costata una denuncia a due studenti di 21 anni. A diffondere la notizia è l’agenzia di stampa Agi.

I protagonisti, entrambi incensurati, sono uno studente dell’università Bocconi di Milano, originario di Sondrio, e uno studente di origini romane che frequenta l’università di Pavia.

Gli scherzi messi in atto dai due sono stati registrati. I video (caricati sul sito online www.scuolazoo.com) sono quattro, ma la polizia non esclude che possano essere di più. La polizia dà quasi per certa la presenza di altri complici, al momento però ignoti.

La prima incursione in aula risale al 7 marzo. In quel caso, lo studente originario di Sondrio ha interrotto una lezione di statistica, portando una torta con le candeline e inscenando il compleanno del docente. Nel secondo episodio, invece, uno dei due studenti è entrato vestito da prete, dando la benedizione ai presenti. La terza scena goliardica è una dichiarazione d’amore fatta da uno dei denunciati a una ragazza seduta a lezione e conosciuta la sera prima in discoteca. L’ultimo episodio, infine, è la parodia di ‘C’è posta per te’ di Maria De Filippi. L’universitario bocconiano si aggira in bicicletta, vestito da postino, per i corridoi della Bicocca, entra in un’aula e consegna la posta alla professoressa durante la lezione di psicologia della comunicazione.

Dopo la segnalazione dell’università, la polizia ha convocato i due studenti, denunciandoli a piede libero per interruzione di pubblico servizio.

X