IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Se non si dimagrisce la colpa è del DNA

Più informazioni su

di Gioia Chiostri

Ci troviamo in America. L’ultima rivelazione in fatto di diete e di chili da combattere arriva da uno studio guidato da Christpher Gardner, presentato in occasione del convegno dell’American Heart Association, tenutosi a San Francisco, in California, nel 2010. La ricerca è stata condotta su 141 donne di mezza età, in sovrappeso. Dopo un anno, le signore che avevano seguito il regime alimentare più appropriato al loro Dna, avevano perso addirittura il 5,3% del loro peso iniziale rispetto al 2,3% delle altre.

Un’azienda biotech Usa, al costo di 149 dollari offre un test genetico in grado di identificare il regime alimentare più appropriato al proprio genotipo in modo da creare una dieta specifica appositamente per la persona. Gli studiosi americani hanno, di fatti, realizzato il Weight management genetic test, che identifica tre varianti dei geni Fabp2, Pparg e Adrb2, in corrispondenza di ognuna delle quali è possibile dimagrire riducendo l’assunzione di carboidrati, lipidi o di entrambi gli elementi. Alle tre varianti dei geni corrispondono tre diversi tipi di dieta: con pochi carboidrati, pochi grassi o bilanciata (con pochi grassi e pochi carboidrati).

L’idea è nata da una stima secondo la quale il 39% della popolazione ha caratteristiche genetiche che richiedono una dieta povera di grassi, il 45% invece risponderebbe meglio a diete povere di carboidrati, mentre il 16% dovrebbe limitare sia gli uni che gli altri. La sperimentazione ha già dimostrato non esiste una dieta standard.

I primi risultati segnano un passo avanti nella personalizzazione della dieta e portano a un punto di stop la diatriba tra sostenitori della dieta priva di carboidrati e i sostenitori della dieta priva di grassi. Il fattore genetico, in realtà, metterebbe fine anche ad un altro grave problema onnipresente: le diete fai-da te, che diverse donne adottano, ignorando di arrecare gravissimi danni al proprio corpo e alla propria immagine.

Perdere qualche chilo di troppo è un must che tutte le donne (e non solo) provvedono a far tornare attuale in ogni momento. Ma la dieta, quella vera e portata avanti con giudizio, in realtà non ha nulla a che vedere con le tragiche rinunce: ognuno ha il proprio peso forma ed è a quello che bisogna tendere. Sempre e comunque.

Più informazioni su

X