IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Ripulitura dei monumenti ad Alba Fucens

Le associazioni valledelsalto it e FederTrek festeggeranno il prossimo 25 aprile su tre siti archeologici ubicati lungo il tratto di 85 km del sentiero europeo E1, il quale, da Alba Fucens, attraverso la Valle del Salto, arriva fino alle Terme di Cotilia, superando i confini di due regioni (Abruzzo e Lazio), due province (L’Aquila e Rieti) e sette comuni (Massa d’Albe, Magliano dei Marsi, Borgorose, Pescorocchiano, Fiamignano, Petrella Salto e Cittaducale).

Scopo: avviare, con l’aiuto di volontarie e volontari, la ripulitura dalla vegetazione, che ne impedisce l’osservazione o li danneggia, i resti di antiche mura in opera poligonale, vale a dire di costruzioni composte di grandi blocchi di pietra o altro materiale, di forma più o meno irregolare, l’uno diverso dall’altro e di notevoli dimensioni, per questo conosciute anche come mura pelasgiche o ciclopee.

Un primo sito è la colonia romana di Alba Fucens nel comune di Massa d’Albe in provincia dell’Aquila, caratterizzata dai resti di un’imponente cinta poligonale di circa tre chilometri, della quale la Soprintendenza per i beni archeologici dell’Abruzzo ha già avviato la ripulitura nel 2012 nell’area della Porta di Massa.

Gli altri due siti, poco conosciuti, noti con i nomi di Grotta del Cavaliere e Colle Vetere o Ara e Collaetri, in prossimità dei centri abitati di Torre di Taglio e S. Elpidio, si trovano nel comune di Pescorocchiano, in provincia di Rieti. Dopo la ripulitura si auspica possa essere portata a termine l’imposizione del vincolo archeologico.

Alla giornata del 25 parteciperanno non solo volontarie e volontari armati di guanti da lavoro e altre attrezzature, da una semplice forbice a un falcetto a un decespugliatore, ma anche coloro che sono interessati a fotografare o filmare i lavori di ripulitura e le stesse mura riscoperte. Si tratta di mura che attrassero l’attenzione di studiosi e viaggiatori da tutta Europa all’inizio dell’Ottocento e si auspica possano tornare ad interessare un escursionismo culturale e ambientale, sia locale che europeo, sull’E1.

Tra le associazioni che hanno già aderito all’iniziativa Cai Rascino, Cai Rosciolo, Valle Amara, Val de’ Varri, e singoli individui.

Per la giornata del 25 collaborano con valledelsalto.it e FederTrek le Soprintendenze per i beni archeologici di Lazio e Abruzzo, il Parco Naturale Regionale Sirente Velino, i comuni di Massa d’Albe e Pescorocchiano e la cooperativa Alba Fucens.

Per maggiori informazioni su come partecipare ai cantieri di volontarie e volontari sui tre siti consultare: www.valledelsalto.it – www.escursionigep.it – telefonare: 333 1103656 – 3922871751.

[url”Torna alla Home Eventi”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=205[/url]

X