IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

L’Aquila Calcio vince sul campo dell’Aversa

di Claudia Giannone

Finalmente i tre punti tornano nelle tasche aquilane. Rimanendo al quinto posto, e quindi in zona play off, L’Aquila torna soddisfatta ad abbracciare il capoluogo dopo il [i]match[/i] contro l’Aversa Normanna.

Un buon inizio per mister Pagliari, che è riuscito a schierare una formazione capace, alla buon’ora, di vincere. Ma c’è davvero bisogno di festeggiare dinanzi ad una squadra come quella campana? È vero, ognuno aggiusta le proprie carte e pensa a se stesso, ma la situazione è alquanto differente.

L’Aversa Normanna, già ufficialmente retrocessa, ha oggi schierato sul campo la formazione giovanile della città, dando comunque del filo da torcere ai rossoblù. Il [i]team[/i] aquilano, infatti, si è trovato per l’ennesima volta in svantaggio, con un risultato da recuperare a tutti i costi. E dopo aver ottenuto, non senza difficoltà, la famosa “remuntada”, i ragazzi hanno avuto anche la faccia di festeggiare. Che dire? Sono scelte.

Con il vecchio mister sarebbe stato lo stesso? Chissà, quello che conta, attualmente, è prendere punti.

Cronaca abbastanza scarna, ma che riesce comunque a regalare emozioni alle due tifoserie. È al 23’ minuto che i locali, quatti quatti, passano in vantaggio. Giglio, su calcio di punizione, colpisce il pallone con estrema precisione, e riesce ad imbucarlo in porta davanti agli occhi di Leuci che, non potendo nulla, lascia scivolare la sfera alla sua destra. Per fortuna, L’Aquila si rende conto abbastanza in fretta che è primavera e che il momento di svegliarsi dal letargo è giunto. Al 32’, infatti, su passaggio di Ligorio, Iannini riesce a superare due avversari e ad avvicinarsi a sufficienza alla porta, ristabilendo l’ordine sul campo.

1-1 e il primo tempo finisce.

Al rientro dagli spogliatoi, i rossoblù hanno ben chiaro il proprio compito: vincere. Così, dopo un po’ di trastullamenti all’interno del rettangolo verde, il risultato viene sbloccato nuovamente: allo scadere del primo quarto d’ora, Triarico serve in area Improta, che segna da posizione centrale e può gustare di nuovo il sapore del goal.

Si spera che questa vittoria riesca a far scattare qualche meccanismo nella squadra. I play off sono ancora una realtà concreta e forse sarebbe il caso di mantenerla come tale. Per chi crede sempre, per i colori e per gli ultras.

Cosa riserverà il prossimo match? Con il Gavorrano, L’Aquila può aspettarsi di tutto. Uno scontro apparentemente facile, contro un team che sta lentamente andando alla deriva. Zona play off contro zona retrocessione: chi avrà la meglio?

AVERSA NORMANNA: Salese, Giordani, Esposito, Miraglia, Giglio, Marano (73′ Vanacore), D’Ursi (69′ Visone), Ricci, Gesuele, Iovene, Pizzi (61′ Sorrentino).
A disposizione Fingato, Salzano, Avagliano, Scarano.
All. Sergio Raffaele.

L’AQUILA CALCIO: Leuci, Rapisarda, Ligorio, Iannini, Mucciante, Pomante, Ciotola, Menicozzo, Improta, Colussi (56′ Ripa), D’Amico.

A disposizione Gerosi, Gizzi, Petta, Ingrosso, Marcotullio, Triarico, Ripa.

All. Giovanni Pagliari.

ARBITRO: Roberto Rizzo (Siena).

ASSISTENTI: Paolo Bernabei (Tivoli), Antonello Grispigni (Roma 1).

MARCATORI: 23’ pt Giglio, 32’ pt Iannini, 60’ st Improta.

AMMONITI: Giordani, Miraglia, Marano, Iannini, Ligorio, Ripa.

RECUPERO: 1’pt, 4’st.

ANGOLI: 5-10.

X